The Quake - Il terremoto del secolo: trailer italiano del disaster-movie basato su eventi reali

The Quake: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film catastrofico di John Andreas Andersen nei cinema italiani dal'8 agosto 2019.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

L'8 agosto approda nei cinema italiani, con Altre Storie e Minerva Pictures, il disaster-movie norvegese The Quake - Il terremoto del secolo, ispirato al terremoto che ha colpito Oslo nel 1904.

Descritto come il sequel “spirituale” di The Wave di Roar Uthaug del 2015, "The Quake", diretto da John Andreas Andersen, è un action-thriller al cardiopalma che mette ancora una volta al centro la brutale e mortale forza della natura, riuscendo a combinare gli elementi più adrenalinici dei film di genere con la realtà produttiva cinematografica norvegese, per un mix di tensione ed emozioni miscelato ad arte.

 

La trama ufficiale:

 

Il geologo Kristian Elkjord è un uomo la cui vita privata è appesa a un filo: l’ossessione verso il suo lavoro lo ha portato a separarsi dalla moglie Idun (Ane Dahl Torp) e a trascurare i due figli: lo studente universitario Sondre (Jonas Hoff Oftebro) e la piccola Julia (Edith Haagenrud-Sande). La sua grande esperienza e il suo intuito di geologo lo portano a scoprire che Oslo è minacciata da un catastrofico terremoto, abbastanza potente da distruggere l’intera città. Convincere di questo le persone che gli stanno intorno sarà un’impresa difficile, ma non abbastanza da scoraggiarlo a tentare di salvare la sua famiglia intrappolata in uno dei grattacieli più alti di Oslo, duramente colpito dallo sciame sismico che violentemente sta demolendo ogni cosa.

 

 

"The Quake" è una storia di sopravvivenza ricca di azione e di effetti speciali mozzafiato, ma anche un racconto umano fatto di coraggio e altruismo, che pone lo spettatore di fronte ad una serie di domande spaventosamente attuali: quando e dove un terremoto può scatenare la sua energia? Si può realmente predire un terremoto? È colpa dell’uomo o della natura?

Il film vede riuniti sul grande schermo gli attori Kristoffer Joner, Ane Dahl Torp, Jonas Hoff Oftebro e Edith Haagenrud-Sande, già protagonisti di "The Wave", affiancati questa volta dalla new entry Kathrine Thorborg Johansen.

 

NOTE DI REGIA

 

L’idea di realizzare un film su un terremoto in Norvegia mi sembrava in qualche modo assurda. Ma con il tempo ho capito le basi sulle quali si fonda questa storia: la Norvegia è in effetti la zona sismica più attiva del nord Europa. Nel 1904 ci fu un forte terremoto che colpì la regione di Oslo. Questo tipo di eventi si ripeterà nuovamente. E nessuno può dire con esattezza quando. Nel 2015 "The Wave" dimostrò che la Scandinavia - nonostante i budget limitati – potesse battersela
con Hollywood in un segmento sul quale i film americani hanno da sempre eccelso: il così detto “High-Concept movie”. E allo stesso tempo aggiungere a questi film un tocco scandinavo. Anche nei film di genere più categorizzati non si deve mai rinunciare a una buona caratterizzazione dei personaggi. E noi ovviamente non volevamo rinunciarci nella produzione di "The Quake - Il terremoto" del secolo. I personaggi sono un mezzo attraverso il quale noi come pubblico osserviamo il disastro – o meglio, lo viviamo. Perché se non lo stai vivendo, a poco serve la spettacolarità che riesci a creare nelle scene. Quindi mentre giravamo quelle sequenze mozzafiato, lo sviluppo dei personaggi e i legami tra i vari membri della famiglia che seguiamo nel film sono rimaste sempre il centro di "The Quake -  Il terremoto" del secolo. Seguiamo il nostro eroe Kristian, un padre in difficoltà, mentre prova a fare i conti con quello che ha passato nel film precedente. Conosceremo sua figlia Julia, sempre alla ricerca di attenzioni e cura da parte del padre. E poi Idun, l’amore della vita di Kristian. Le loro vite saranno cambiate radicalmente da questa spietata, violenta e bruta forza della natura norvegese. Per meglio riuscire a far sentire il pubblico in mezzo di una Oslo nel pieno della distruzione e per comunicare meglio l’impatto di questa forza sulla piccola famiglia protagonista volevo che "The Quake - Il terremoto" del secolo fosse una storia portata avanti dai personaggi. La mia speranza è che questo film conduca lo spettatore in un viaggio pieno di azione, avvincente sotto il punto di vista emotivo e visivo! [John Andreas Anderson]

 

 

 

 

  • shares
  • Mail