Dark Phoenix peggior flop da Fantastic 4 del 2015

Un disastro al box office l'ultimo capitolo degli X-Men.

Siamo a luglio, ma il flop dei flop del 2019 è stato forse già scovato. Stiamo parlando di X-Men: Dark Phoenix, ultimo capitolo mutante totalmente made in Fox. Diretto da Simon Kinberg, il cinecomic è costato uno sproposito. 200 milioni di budget, ricco lancio promozionale escluso, secondo Forbes, mentre Deadline parla addirittura di 350 milioni di dollari, incluse le costosissime riprese aggiuntive.

Ebbene la pellicola ha incassato appena 64 milioni di dollari sul suolo americano, che diventano 250 in tutto il mondo. Questo significa che le perdite dal botteghino, considerando che la metà degli incassi rimangono agli esercenti, oscilleranno tra i 100 e i 200 milioni di dollari.

Se così fosse, e così sarà, si tratterà del peggior flop dai tempi di Fantastic Four, del 2015. All'epoca il reboot Fox incassò appena 167 milioni di dollari in tutto il mondo, dopo esserne costati 120. Tutto questo in attesa che la Marvel Studios, che ha ritrovato sia gli X-Men che i Fantastici 4 dopo l'acquisizione da parte della Disney, rilancerà entrambe le saghe, nel prossimo futuro.

  • shares
  • Mail