Di tutti i colori: trailer della commedia con Nino Frassica e Giancarlo Giannini

Di tutti i colori: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film commedia di Max Nardari nei cinema italiani dal 18 luglio 2019.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Il 18 luglio esce nei cinema, con Whale Pictures, la commedia Di tutti i colori diretta da Max Nardari interpretata da Andrea Preti, Olga Pogodina, Paolo Conticini, Nino Frassica, Giancarlo Giannini e Tosca D'Aquino.

 

La trama ufficiale:

 

Giorgio è bel ragazzo, ma talmente bugiardo che arriva persino a fingersi gay e diventare Giorgy per trovare un lavoro all’interno di una casa di moda del grande stilista Vladimiro! Olga invece è una bella ragazza russa, arrivata in Italia per lavorare nella stessa maison come vice presidente. Giorgio, vittima delle sue stesse bugie, per conquistare il cuore di Olga, dovrà scontrarsi con il playboy Massimo e alla fine sarà costretto a diventare per la prima volta una persona sincera.

 

Il cast è completato da Luis Molteni, Alessandro Borghi, Flora Canto, Roberto Carrubba, Antonio De Matteo, Pietro De Silva, Armando Pizzuti, Silvia Tortarolo, Larisa Udovichenko.

 

 

"Di tutti i colori è in realtà" il lungometraggio d'esordio del regista e produttore Max Nardari, una coproduzione Italia-Russia già distribuito in Russia a marzo 2017 con il titolo Liubov Pret-a-Portè in oltre 450 copie. In Italia però abbiamo visto prima l'opera seconda di Zanardi dal titolo La mia famiglia a soqquadro uscito nelle sale ad aprile 2017 e venduto e distribuito a livello internazionale con il titolo The family Jumble.

 

NOTE DI REGIA

 

Da regista e sceneggiatore, penso che la commedia sia il genere che meglio rappresenta la nostra vita reale, fatta di opposti e di contraddizioni. Questa commedia, caratterizzata da equivoci e pregiudizi, trae la sua linfa proprio dai pregi e dai difetti dei suoi personaggi, dai loro eroismi e dalle loro fragilità, dalle loro debolezze e dai loro inaspettati riscatti. Narrativamente ho voluto stimolare nel pubblico la curiosità dando dinamicità e raccontando la storia attraverso lo sguardo dei due protagonisti ma anche attraverso i divertentissimi personaggi di contorno, fondamentali per la coralità del film. Il tema principale è la verità. Giorgio, il protagonista del film, farà un percorso di crescita poiché da donnaiolo impenitente e bugiardo, sia nella sfera privata che lavorativa, succube delle sue stesse menzogne, pian piano imparerà a rivelarsi una persona vera. Olga, la protagonista femminile, che all’inizio del film si mostra come una donna manager fredda e distaccata, attraverso Giorgio imparerà a lasciarsi andare maggiormente ad esprimere i propri sentimenti rivelando la sua vera natura. L’obiettivo che mi sono posto è quello di realizzare una commedia di qualità che si potesse collocare a cavallo tra le commedie romantiche americane di successo come “Tutti pazzi per Mary”e “Il matrimonio del mio miglior amico”, l’ironia raffinata de “Il diavolo veste Prada”, e la genialità visiva del film francese “Il favoloso mondo di Amelie”.Ho voluto riservare particolare attenzione a fotografia, scenografia e costumi coloratissimi per restare in tema con il titolo del film. Lo stile di ripresa che ho voluto utilizzare predilige movimenti puliti e fluidi per mantenere una sorta di eleganza e di stile uniforme anche nelle situazioni più surreali ed inverosimili. Talvolta ho voluto evidenziare in maniera divertente le caratteristiche dei vari personaggi utilizzando carrellate veloci in avanti fino ad arrivare a dei primissimi piani, mettendo in evidenza le espressioni del viso degli attori, o inquadrature particolari che potessero esasperare le situazioni narrate. Allo stesso tempo abbiamo utilizzato ottiche larghe per creare totali importanti, sottolineando così ambienti e costumi, fondamentali in un film ambientato prevalentemente nel mondo della moda.

 

 

 

 

  • shares
  • Mail