IT Capitolo 2: resoconto panel al Comic-Con 2019

I momenti saliente del panel di "IT Capitolo 2" al Comic-Con 2019.

Anche l'atteso sequel horror IT Capitolo 2 ha fatto tappa al Comic-Con di San Diego per un evento speciale. New Line Cinema ha dedicato l'intera edizione di quest'anno dell'evento speciale "ScareDiego" a "IT Capitolo 2" portando alla convention il cineasta Andy Muschietti e i membri del cast James McAvoy, Jessica Chastain, Bill Hader, James Ransone, Jay Ryan, Isaiah Mustafa e Andy Bean, per un panel moderato da Conan O'Brien. Durante il panel sono state proiettati il secondo trailer del film (che trovate allegato all'articolo) e tre scene esclusive per il Comic-Con.

Andy Muschietti e Chastain hanno aperto il panel rivelando che per la famigerata scena insaguinata sono stati necessari 17000 litri di sangue finto. Lo studio non ha confermato quel quantitativo di sangue, ma Muschietti dice che si tratta di un record mondiale. Discutendo della scena Chastain, che interpreta Beverly Marsh adulta, ha spiegato che è stata lei a spingere per renderla più intensa.

Ero tipo, 'No, se dobbiamo farlo, facciamolo per bene'. Amo i film dell'orrore, amo Carrie e ho detto: "Facciamo Carrie sotto steroidi". Ed è quello che abbiamo fatto e mi ha preso alla lettera perché non avevo realizzato che sarebbe stato così per tutto il film.

 

 

La prima clip mostra uno dei momenti più iconici del libro: la riunione del "Club dei Perdenti" al ristorante cinese Giada d'Oriente. Le versione adulte del Perdenti - Bill (McAvoy), Richie (Hader), Ben (Ryan), Mike (Mustafa), Eddie (Ransone) e Bev (Chastain) vengono sovrapposte a quelle delle versioni più giovani e così scopriamo come sono diventati quei ragazzini dopo tutti questi anni, e dopo quella promessa firmata con il sangue di riunirsi a Derry se Pennywise fosse tornato. Scavare nei traumi repressi di ogni personaggio è un tema che Muschietti considera cruciale per il sequel.

 

 

La seconda clip si focalizza su Bill, sfruttando il suo dolore continuo per la morte del fratello minore Georgie, descrivendo il senso di colpa in un modo piuttosto oscuro e inquietante. Questo momento è presente anche nel trailer. Ambientato in pieno giorno, la sequenza vede un Bill in preda al panico che attraversa un luna park seguendo un bambino che entra in una casa degli specchi da solo. Bill cerca di seguire il bambino, ma si perde nel labirinto di specchi, mentre Pennywise si muove tutto intorno a lui e incombe minaccioso sul bambino. Quando finalmente Bill trova il bambino, sono separati da uno spesso muro di vetro. C'è uno squittio lungo e inquietante, Bill alza gli occhi e trova Pennywise che spinge una lingua mostruosamente lunga contro il vetro. Pennywise inizia a colpire con la testa il vetro mentre il suo cranio si deforma. Mentre il vetro comincia a rompersi, Bill inizia inutilmente a colpire le pareti della sua gabbia di vetro, cercando di raggiungere il bambino, supplicando Pennywise di lasciarlo stare e prendere lui.

 

 

McAvoy e Muschietti hanno parlato brevemente della creazione della scena. I due hanno raccontato che l'idea è nata quando McAvoy ha sentito che il film mancava di un momento in cui Bill si confrontava con il senso di colpa tipico dei sopravvissuti. Secondo McAvoy, Muschietti ha concepito la nuova scena in circa un'ora, espandendo una sequenza al luna park già esistente. "E' stato fantastico vederlo all'opera", ha detto McAvoy, aggiungendo che invece "non è stato divertente" filmare la scena, che McAvoy ha descritto come "assolutamente orribile".

La terza e ultima scena è stato il momento clou del panel: brutale, raccapricciante e sicuramente non tratta dal materiale originale di Stephen King. I Perdenti tornano a Niebolt Street, dove la casa diroccata si trova in qualche modo sopra l'entrata della tana di Pennywise. Per prima cosa, Bill cerca di entrare da solo, ma il resto dei Perdenti compare appena in tempo, ricordandogli che non hanno combattuto da soli l'ultima volta e non lo faranno questa volta. Una volta entrati Muschietti non perde tempo, l'orrore sta arrivando (la colata nera fusa che gocciola giù dalle scale è un antipasto). Ricordate il frigo visto in IT Capitolo Uno? Quello che si è aperto per scatenare un terrificante e impressionante Pennywise contorsionista? Il frigo è tornato, ma c'è una nuova sorpresa che aspetta al suo interno. Onde evitare spoiler diciamo che è un grande omaggio al remake La Cosa di John Carpenter, con la parte finale che vede Bill Hader urlare "mi stai prendendo per il c*lo?".

"IT Capitolo 2" arriva nelle sale italiane il 5 settembre.

 






 

 

Fonte: Collider

 

 

 

  • shares
  • Mail