Stasera in tv: "Il mistero di Aylwood House" su Rai 2

Rai 2 stasera propone Il mistero di Aylwood House (The Watcher in the Woods), film per la tv del 2017 diretto da Melissa Joan Hart e interpretato da Anjelica Huston.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Anjelica Huston: Mrs. Aylwood
Tallulah Evans: Jan Carstairs
Nicholas Galitzine: Mark Fleming
Dixie Egerickx: Ellie Carstairs
Rufus Wright: Paul Carstairs
Melanie Gutteridge: Kate Carstairs
Benedict Taylor: John Keller

 

La trama


 

La signora Aylwood è una madre sconvolta da quando sua figlia, Karen, è scomparsa nella campagna gallese 30 anni or sono. Quando la famiglia Carstairs si trasferisce nel maniero di Aylwood per l'estate, strani eventi iniziano a creare tensione tra i famigliari e Jan inizia a sospettare che siano collegati alla scomparsa di Karen. Mentre Jan svela il passato oscuro nascosto dai cittadini, approfondisce ulteriormente il mistero e si ritrova sempre più in pericolo, ma ora potrebbe essere troppo tardi per sfuggire agli occhi del parco.

 

Curiosità




  • Il film è un remake della pellicola Gli occhi del parco (The Watcher in the Woods) del 1980, diretto dai registi John Hough e Vincent McEveety (non accreditato) a sua volta tratto romanzo del 1976 "A Watcher in the Woods" di Florence Engel Randall. L'originale del 1980 è stato il primo film prodotto dalla Walt Disney Company ad avere una digressione horror.

  • La produttrice esecutiva Paula Hart ha iniziato a cercare di assicurarsi i diritti sul libro quasi 20 anni prima, originariamente concependolo con protagonista la figlia Melissa Joan Hart, che alla fine ha finito per dirigere il film.

  • I produttori non avevano i fondi per la corretta attrezzatura di ripresa, quindi le riprese subacquee sono state girate sul cellulare della regista Melissa Joan Hart, che è stato inserito in una custodia impermeabile.

  • Benedict Taylor (John Keller) ha interpretato il ruolo del protagonista adolescente (Mike / Mark) nel film del 1980. Avendo avuto un'esperienza positiva con l'originale, Taylor ha preso atto dei piani per il remake e si è presentato per un'audizione senza essere convocato.

  • Gli occhi del parco (1980) è stato il film preferito della regista Melissa Joan Hart, che l'ha visto ripetutamente durante la sua infanzia. Non lo ha guardato di nuovo fino a tre giorni prima dell'inizio delle riprese, misurando la reazione di suo figlio di 10 anni per discernere quali elementi avrebbe dovuto emulare.

  • Una delle due case utilizzate nel film una volta era abitata da Agatha Christie, che scrisse lì molti dei suoi romanzi classici e poi passò la casa alla sua famiglia. La casa era stata ammodernata, ma lo spazioso attico non ha richiesto un intervento del team di scenografi perché era già disseminato di cimeli dei secoli passati.

  • La regista Melissa Joan Hart ha pensato che fosse importante mantenere le inquadrature inquietanti dal misterioso punto di vista dell'Osservatore del parco che sono state utilizzate nella versione Disney originale. Un drone è stato utilizzato per il remake.

  • Il romanzo di Florence Engel Randall aveva un insolito elemento di fantascienza che ha finito per disorientare i cineasti del film originale e ha portato la Disney a ritirare il film dalle sale, a ridurlo drasticamente e a cambiare completamente il finale. Per garantire che la loro storia fosse più coerente, la troupe del remake ha annullato la componente fantascientifica e ha reso la loro versione una storia sovrannaturale più semplice.

  • Inizialmente era previsto che i titoli di coda del film scorressero su una scena dal punto di vista dell'Osservatore mentre si alzava in cielo e si librava sopra la foresta tentacolare. Sfortunatamente la rete televisiva Lifetime ha tagliato questa parte.

  • Anjelica Huston è stata la prima scelta della produttrice esecutiva Paula Hart per la signora Aylwood. Hart ha inviato all'attrice una copia della sceneggiatura e, con sua grande sorpresa e gioia, Huston ha immediatamente accettato di interpretare il ruolo.

  • Il taglio originale della regista Melissa Joan Hart era troppo lungo per la rete tv, ma i produttori hanno conservato il master e altre scene cancellate nella speranza di pubblicarle su DVD e Blu-ray dopo la messa in onda su Lifetime.

  • La regista Melissa Joan Hart voleva interpretare la signora Aylwood, ma era troppo giovane per il ruolo e sua madre, la produttrice Paula Hart, la convinse che l'invecchiamento con protesi avrebbe richiesto tempo e costi proibitivi. Dopo essersi impegnata a dirigere, Melissa ha accarezzato l'idea di interpretare la madre di Jan e Ellie, ma ha rinunciato a recitare nel film per evitare di essere sopraffatta dai troppi ruoli.

  • Poiché l'albero e lo stagno erano così importanti per la storia, la produttrice Paula Hart ha esplorato molte località in tutto il Regno Unito. Alla fine ha trovato l'albero perfetto in una fattoria lattiero-casearia del Galles, dove scavarono uno stagno artificiale. Tuttavia ogni giorno l'acqua dello stagno evaporava quindi dovevano continuare a riempirlo, inoltre era troppo torbido per girare il previsto filmato subacqueo, che venne poi realizzato in una piscina.

  • Anche se gran parte del film si svolge di notte, l'intero film è stato girato durante il giorno, quindi sono stati utilizzati filtri speciali e sostituito digitalmente il cielo. La produttrice Paula Hart ha citato i costi di produzione come motivo per le riprese durante il giorno, ma sua figlia, la regista Melissa Joan Hart, in seguito ha saputo che Paula aveva paura di girare nei boschi di notte.

  • Dopo che la sceneggiatura di Scott Abbott fu finalizzata, la regista Melissa Joan Hart tornò al romanzo di Florence Engel Randall per assicurarsi che fossero inclusi piccoli elementi non detti, come la crosta sul ginocchio di Ellie.

  • I costi di produzione sono stati un problema, quindi piuttosto che far volare gli americani nel Regno Unito e finanziare il loro soggiorno, tutti gli attori furono scelti in Gran Bretagna, con la sola eccezione di Anjelica Huston.

  • I registi hanno girato un'elaborata sequenza inquietante nella soffitta che ha dovuto essere ridotta a pochi secondi per rispettare il tempo di esecuzione richiesto dalla rete tv, con grande dispiacere della regista Melissa Joan Hart, che ha lamentato la perdita della scena in numerose interviste.

  • Le musiche originali del film sono del compositore Felix Bird (Greek - La confraternita, Koreatown, Dick Night).



 

[Per visionare il trailer dell'originale del 1980 clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail