E' morto Piero Tosi, il costumista Premio Oscar di Luchino Visconti

E' scomparso a 92 anni il costumista premio Oscar Piero Tosi, al cinema ha collaborato con Visconti, De Sica, Fellini, Pasolini e Zeffirelli.

E' scomparso a Roma il costumista fiorentino Piero Tosi, aveva 92 anni. Allievo del pittore Ottone Rosai, Tosi si è distinto nelle sue molte collaborazioni tra cinema e teatro con un'assidua collaborazione che l'ha visto lavorare spesso con Luchino Visconti per classici del cinema italiano quali Bellissima, Senso, Rocco e i suoi fratelli e Il Gattopardo.

Oltre al sodalizio artistico con Visconti Tosi ha collaborato praticamente con alcuni dei pià noti regsti italiani tra cui Mauro Bolognini (Arrangiatevi!), Vittorio De Sica (Matrimonio all'italiana), Liliana Cavani (Il portiere di notte), Luigi Comencini (A cavallo della tigre), Marco Ferreri (La donna scimmia), Franco Zeffirelli (Storia di una capinera), Pier Paolo Pasolini (Medea) e Gianni Amelio (Le chiavi di casa).

Per molti anni Tosi è stato docente Scuola nazionale di cinema presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. I costumi realizzati da Tosi sono attualmente custoditi dall'Atelier di Umberto Tirelli, attualmente diretto da Dino Trappetti.

Nel 2013 l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha conferito a Tosi un premio Oscar alla carriera ritirato in sua vece da Claudia Cardinale. Per l'occasione la Galleria del costume di Palazzo Pitti ha messo in mostra i suoi costumi di scena e durante la cerimonia degli Oscar è stato proiettato un estratto del documentario "Chiari e morbidi tessuti l'arte di Piero Tosi" di Matteo Pedani.

Tosi è stato fonte d'ispirazione e modello per tutti i più noti e pluripremiati costumisti degli ultimi decenni. I costumi realizzati da Tosi sono custoditi dalla Sartoria di Umberto Tirelli attualmente guidata da Dino Trappetti.

 

Filmografia


 

Bellissima, regia di Luchino Visconti (1951)
Amore selvaggio, regia di Giuseppe Bennati (1953)
Senso, regia di Luchino Visconti (1954)
L'arte di arrangiarsi, regia di Luigi Zampa (1954)
Il padrone sono me, regia di Franco Brusati (1955)
Suor Letizia, regia di Mario Camerini (1956)
Le notti bianche, regia di Luchino Visconti (1957)
Marisa la civetta, regia di Mauro Bolognini (1957)
Vacanze a Ischia, regia di Mario Camerini (1957)
Giovani mariti, regia di Mauro Bolognini (1958)
Policarpo, ufficiale di scrittura, regia di Mario Soldati (1959)
Arrangiatevi!, regia di Mauro Bolognini (1959)
Il bell'Antonio, regia di Mauro Bolognini (1960)
Rocco e i suoi fratelli, regia di Luchino Visconti (1960)
La contessa azzurra, regia di Claudio Gora (1960)
Un amore a Roma, regia di Dino Risi (1960)
La viaccia, regia di Mauro Bolognini (1961)
A cavallo della tigre, regia di Luigi Comencini (1961)
Senilità, regia di Mauro Bolognini (1962)
Il Gattopardo, regia di Luchino Visconti (1963)
Adultero lui, adultera lei, regia di Raffaello Matarazzo (1963)
I compagni, regia di Mario Monicelli (1963)
Ieri, oggi, domani, regia di Vittorio De Sica (1963)
La visita, regia di Antonio Pietrangeli (1963)
La donna scimmia, regia di Marco Ferreri (1964)
La donna è una cosa meravigliosa, registi vari (1964)
Il giornalino di Gian Burrasca, serie TV, regia di Lina Wertmüller (1964)
Caccia alla volpe, regia di Vittorio De Sica (1966)
Le streghe, registi vari (1967)
Lo straniero, regia di Luchino Visconti (1967)
Matchless, regia di Alberto Lattuada (1967)
Arabella, regia di Mauro Bolognini (1967)
Questi fantasmi, regia di Renato Castellani (1967)
La caduta degli Dei, regia di Luchino Visconti (1969)
Medea, regia di Pier Paolo Pasolini (1969)
Ciao Gulliver, regia di Carlo Tuzii (1970)
Metello, regia di Mauro Bolognini (1970)
Bubù, regia di Mauro Bolognini (1971)
Morte a Venezia, regia di Luchino Visconti (1971)
Ludwig, regia di Luchino Visconti (1973)
Vogliamo i colonnelli, regia di Mario Monicelli (1973)
Il portiere di notte, regia di Liliana Cavani (1974)
Libera, amore mio!, regia di Mauro Bolognini (1975)
L'età della pace, regia di Fabio Carpi (1975)
Per le antiche scale, regia di Mauro Bolognini (1975)
L'innocente, regia di Luchino Visconti (1976)
Al di là del bene e del male, regia di Liliana Cavani (1977)
Il malato immaginario, regia di Tonino Cervi (1979)
La storia vera della signora delle camelie, regia di Mauro Bolognini (1981)
La pelle, regia di Liliana Cavani (1981)
La festa perduta, regia di Pier Giuseppe Murgia (1981)
Giorno dopo giorno, serie TV, regia di Salvatore Nocita (1982)
Oltre la porta, regia di Liliana Cavani (1982)
La Traviata, regia di Franco Zeffirelli (1982)
Credo, film TV, regia di Jacques Deray (1983)
Matrimonio con vizietto (Il vizietto III), regia di Georges Lautner (1985)
Vendetta: Secrets of a Mafia Bride, miniserie TV, regia di Stuart Margolin (1990)
Albert Savarus, film TV, regia di Alexandre Astruc (1993)
Storia di una capinera, regia di Franco Zeffirelli (1993)
Estasi, film TV, regia di Maria Carmela Cicinnati e Peter Exacoustos (1993)
Un bel dì vedremo, regia di Tonino Valerii (1997)
La Bohème, film TV, regia di Carlo Battistoni (2003)
Le chiavi di casa, regia di Gianni Amelio (2004)
Omaggio a Roma, cortometraggio, regia di Franco Zeffirelli (2009)

 

 

Fonte: La Repubblica

 

 

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail