Dolemite Is My Name: trailer italiano del biopic Netflix con Eddie Murphy

Dolemite Is My Name: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film biografico con Eddie Murphy in arrivo su Netflix.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Netflix ha reso disponibile un trailer italiano di Dolemite Is My Name, la nuova commedia biografica che vede il candidato all’Oscar Eddie Murphy nei panni del leggendario Rudy Ray Moore, pioniere della commedia e del rap che con Dolemite, il suo alter ego divertente, osceno e lottatore di kung-fu, ha smentito i pessimisti, diventando un fenomeno della blaxploitation degli anni ‘70.

Autori di fumetti e rapper hanno elogiato Moore come un'influenza pionieristica negli ultimi decenni e "Dolemite Is My Name" è una celebrazione esilarante di un talento singolare che ha creato la propria leggenda. Il film è diretto da Craig Brewer (Hustle & Flow, Empire); scritto dagli sceneggiatori vincitori dell'Emmy e del Golden Globe Scott Alexander e Larry Karaszewski (Ed Wood, The People vs. O.J. Simpson); e un team di produzione composto dal candidato all'Oscar e al Golden Globe John Davis (Ferdinand, Joy), dal candidato al Golden Globe John Fox (Joy) e da Eddie Murphy.

Il film presenta un cast di supporto stellare che include Mike Epps, Craig Robinson, Tituss Burgess, Kodi Smit-McPhee, Snoop Dogg, Ron Cephas Jones, Barry Shabaka Henley, Tip 'TI' Harris, Luenell, Tasha Smith oltre a costumi disegnati dalla vincitrice del premio Oscar Ruth E. Carter (Black Panther).

 

 

Dolemite Is My Name: trailer del biopic Netflix con Eddie Murphy

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Netflix ha reso disponibile un primo trailer di Dolemite Is My Name. Eddie Murphy recita nel film nel ruolo di Rudy Ray Moore che è stato molte cose nel corso degli anni, tra cui un comico, un musicista, un cantante, un attore e un produttore. Dopo una serie di lavori senza sbocco e opportunità di intrattenimento, Moore ha deciso di entrare nel mondo della commedia, dove ha creato il personaggio di Dolemite. "Dolemite Is My Name" racconta questa storia con Eddie Murphy che appare come la scelta perfetta per ritrarre l'eccentrica leggenda della blaxploitation.

Il film biografico è stato scritto da Scott Alexander e Larry Karaszewski, gli autori di Man On The Moon, Larry Flynt - Oltre lo scandalo e Ed Wood.

"Dolemite Is My Name! sarà presentato in anteprima al Toronto International Film Festival a settembre e poi avrà un'uscita limitata nei cinema americani in autunno prima di essere trasmesso su Netflix. Il film biografico è diretto da Craig Brewer (Hustle & Flow) e segue la missione di Rudy Ray Moore per far diventare il personaggio di Dolemite un fenomeno mondiale. A fianco di Eddie Murphy ci sono Tituss Burgess, Craig Robinson, Mike Epps, Da'Vine Joy Randolph, Keegan-Michael Key, Snoop Dogg e Wesley Snipes. Brewer attualmente si sta preparando a lavorare di nuovo con Snipes e Murphy in Il principe cerca moglie 2 (Comicg 2 America), che secondo quanto riferito inizierà le riprese questo autunno dopo che il tour stampa di "Dolemite Is My Name" si sarà concluso.

Dolemite ha debuttato nell'omonimo "crime" del 1975 che racconta di un magnaccia e proprietario di night club che sta scontando 20 anni di carcere dopo essere stato incastrato da un rivale, Willie Green. Un giorno, il suo amico e collega magnaccia Queen Bee lo aiuta ad uscire di prigione e complotta con lui per vendicarsi di Green. Il personaggio tornerà nel sequel The Human Tornado del 1976 e The Return of Dolemite uscito 2002 in seguito ri-titolato The Dolemite Explosion per l'uscita in DVD. Un sequel apocrifo, Shaolin Dolemite con Rudy Ray Moore nei panni del Monaco Ru-Dee è uscito nel 1999. Il film è stato creato ri-doppiando filmati girati per il kung fu movie di Taiwan del 1986 "Ren zhe da" noto in inglese come Ninja: The Final Duel.

Craig Brewer ha paragonato il percorso di Rudy Ray Moore a quando lui e i suoi amici hanno iniziato ad entrare nel mondo del cinema.

Ci riunivamo tutti insieme e guardavamo vari film indipendenti, in particolare i classici film di blaxploitation, e Dolemite era quel film che avremmo sempre visto proprio per i suoi gloriosi difetti. (Ride) Ma tanto quanto Rudy Ray Moore viene fuori con un personaggio così meravigliosamente forte, la sua storia è davvero la storia di un perdente, e sono sempre stato attratto da film di persone che fanno molto con quel poco che hanno, e questo è ciò che mi ha davvero interessato quando ho letto la sceneggiatura che Larry Karaszewski e Scott Alexander mi hanno mandato. All'inizio ho pensato che fosse un remake di Dolemite, e ho pensato: "So che probabilmente c'è un modo in cui poterci giocare, ma non so se mi sentirei a mio agio nel farlo". Ma alla fine quando ho superato la prima pagina, ho pensato "Oh, si tratta di Rudy", e poi mi è sembrato che avesse senso per me.

Rudy Ray Moore soprannominato il "Padrino del Rap" è deceduto nel 2008.

 

 

Fonte: Collider

 

 

  • shares
  • Mail