The Irishman di Martin Scorsese, problemi per l'uscita al cinema

The Irishman di Martin Scorsese aprirà il New York Film Festival, per poi farsi vedere al London Film Festival e probabilmente alla Festa del Cinema di Roma, puntando dritto agli Oscar del 2020. Come avvenuto un anno fa con Roma di Alfonso Cuaron e La Ballata di Buster Scruggs dei fratelli Coen, infatti, anche The Irishman uscirà in sala, ancor prima che su Netflix, ma inaspettatamente sono sorte problematiche negli Stati Uniti per il colosso streaming.

Il New York Times riporta (via / Film) che Netflix ha intavolato una trattativa con i cinema AMC e Cineplex per la distribuzione del film di Scorsese nei cinema americani e canadesi, ma un accordo non è stato trovato. Secondo quanto riferito, i cinema vogliono ora una finestra esclusiva di tre mesi, per The Irishman, prima che appaia sul servizio di streaming. Una richiesta che Netflix ritiene inaccettabile, secondo The NYT. Scorsese si augura che un accordo possa essere raggiunto, in modo da poter correre per gli Oscar.

L'amministratore delegato di AMC, Adam Aron, ha dichiarato: "Sono in corso colloqui con Netflix per The Irishman e altri film Netflix, ma il risultato di queste conversazioni non è ancora chiaro". Regal Entertainment Group, che non ha ancora preso parte alle discussioni, ha dichiarato: "Attualmente, non stiamo discutendo con Netflix su The Irishman né su nessun altro loro film. Naturalmente, se Netflix deciderà di rispettare il modello di business del settore e di rilasciare il film con una finestra teatrale adeguata, saremo più che felici di discutere la prenotazione del film nei cinema Regal.

A questo punto The Irishman potrebbe uscire in catene cinematografiche minori, come avvenuto in precedenza con i film Netflix. Roma su tutti. Affinché il film venga preso in considerazione per gli Academy Awards, basterà uscire in un cinema di Los Angeles per una settimana. Un'impresa tutt'altro che impossibile, ma è chiaro che fare anche cassa, dinanzi ad un investimento da quasi 150 milioni di dollari, sarebbe cosa gradita. Le trattative, che vanno avanti da mesi, si sono intensificate in queste ultime settimane.

The irishman, con protagonisti Robert De Niro, Joe Pesci e Al Pacino, è una saga epica sul crimine organizzato nell'America del dopoguerra, vista dagli occhi del veterano della Seconda guerra mondiale Frank Sheeran, un imbroglione e sicario che aveva collaborato con le più note personalità del 20° secolo. Coprendo alcuni decenni, il film ripercorre i fatti legati a uno dei misteri irrisolti più famosi della storia americana, la scomparsa del leggendario presidente del sindacato degli autotrasportatori Jimmy Hoffa, offrendo uno spaccato inedito degli angoli nascosti della criminalità organizzata: il suo modo di operare, le rivalità e i collegamenti con la politica.

Fonte: HollywoodReporter

  • shares
  • Mail