Juno, Analisi del Box Office

Quando ad ottobre lo abbiamo visto alla Festa del Cinema di Roma ha stupito tutti, meritando di vincere la seconda edizione. Ma nessuno si sarebbe mai aspettato di avere davanti un fenomeno simile, capace di battere ogni tipo di record al boxoffice. Parliamo di Juno, caso indipendente della stagione cinematografica, fresco vincitore di un Oscar



Quando ad ottobre lo abbiamo visto alla Festa del Cinema di Roma ha stupito tutti, meritando di vincere la seconda edizione. Ma nessuno si sarebbe mai aspettato di avere davanti un fenomeno simile, capace di battere ogni tipo di record al boxoffice.

Parliamo di Juno, caso indipendente della stagione cinematografica, fresco vincitore di un Oscar per la Migliore Sceneggiatura. Al botteghino americano Juno ha esordito il 7 dicembre. In quel primo weekend, con solo 7 sale a disposizione, fece capire le proprie potenzialità, incassando 525,000 dollari, con una media per sala pari a 29,000 dollari.

Il passapaola è stato fulmineo e il moltiplicatore delle sale ha iniziato a darsi da fare. Da 7 a 40, da 40 a 304, fino alle 998 del weekend natalizio. Fino al 25 dicembre Juno aveva in cassa 10 milioni di dollari, ma da qui è scoppiato il “caso”.

Ad oggi sono passate 13 settimane dall’uscita statunitense della pellicola, ancora saldamente nella top10, da 10 settimane consecutive, arrivata alla folle cifra di 131 milioni di dollari! Costato 7 milioni e mezzo di dollari, il film è il maggior successo di sempre della Fox Searchlight, costola indipendente della Fox.

Ma la cosa incredibile è che Juno deve ancora uscire nella maggior parte del mondo! Ad oggi il film ha incassato 13 milioni di dollari in Inghilterra, 3 e mezzo in Spagna e 4 in Francia, per un totale complessivo di 30 milioni di dollari raccolti fuori dagli Usa.

Sommando le due cifre abbiamo 161 milioni di dollari incassati worldwide, con mezzo mondo però che il film deve ancora vederlo, Italia compresa. Considerando l’effetto Oscar, l’onda lunga ancora viva negli Usa e il numero di paesi prolifici dal punto di vista del botteghino che devono ancora vederlo, le possibilità che Juno superi i 200 milioni di dollari sono più che probabili, se non quasi ovvie.

Un successo inatteso per tutti, Fox compresa, che a quanto si dice avrebbe ‘sondato’ il regista Reitman per un eventuale sequel, ricevendo immediatamente un secco ‘non se ne parla nemmeno’. Risposta che non convince molto il sottoscritto, che qualche euro da puntare su un possibile sequel ce lo punterebbe eccome… vedremo il tempo a chi darà ragione…

Nel frattempo non ci resta che attendere ancora qualche settimana, il 4 aprile è finalmente vicino!

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →