Venezia 2019, Moffie: trailer, trama e foto del dramma LGBT di Oliver Hermanus

Moffie: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film drammatico di Oliver Hermanus.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

E' stato recentemente presentato al Festival di Venezia, in concorso nella sezione "Orizzonti", il dramma sudafricano Moffie prodotto da Eric Abraham (Ida) e diretto da Oliver Hermanus (Skoonheid).

Il film recitato in afrikaans e in lingua inglese è incentrato su un giovane coscritto nel Sudafrica dell'Apartheid, il cui scopo di sopravvivere al servizio militare è reso ancora più difficile quando instaura una relazione con un collega. Il titolo Moffie si riferisce ad un termine afrikaans dispregiativo per omosessuale.

 

 

La trama ufficiale:

 

Essere un moffie significa essere debole, effeminato, illecito. Nel 1981 il governo della minoranza bianca del Sudafrica si trova a fare i conti con la guerra al confine con l’Angola. Come ogni ragazzo sopra i sedici anni di età, Nicholas Van der Swart è obbligato a svolgere due anni di servizio militare per difendere l’Apartheid, in un periodo in cui la minaccia del comunismo e il “die swart gevaar” (il cosiddetto pericolo nero) sono ai massimi della storia. Per Nicholas, tuttavia, questi non sono gli unici problemi, e sopravvivere alla brutalità della vita nell’esercito diventa un compito sempre più arduo quando fra lui e un’altra recluta nasce una relazione.

 

Il cast è composto da studenti delle scuole superiori e attori professionisti e non professionisti. Kai Luke Brummer ha il ruolo principale affiancato da Ryan de Villiers, Matthew Vey, Stefan Vermaak, Hilton Pelser, Wynand Ferreira, Rikus Terblanche, Shaun Chad Smit e Hendrik Nieuwoudt.

"Moffie" è prodotto da Abraham per Portobello Productions è dall'ex dirigente della Working Title Jack Sidey, che ha anche scritto la sceneggiatura con Hermanus, basata sul romanzo di André-Carl van der Merwe.

I film precedenti di Hermanus includono Skoonheid (Beauty) presentato a Cannes nella sezione Un Certain Regard e The Endless River, che è stato il primo film sudafricano selezionato in Concorso al Festival di Venezia.

 

 

 

  • shares
  • Mail