I Predatori esordio alla regia di Pietro Castellitto, figlio di Sergio

Protagonista lo stesso Pietro, affiancato da Massimo Popolizio, Manuela Mandracchia, Giorgio Montanini, Dario Cassini e Anita Caprioli.

15 anni dopo Non ti muovere, in cui esordì in qualità di attore al fianco del padre Sergio, il 27enne Pietro Castellitto ha fatto il suo debutto dietro la macchina da presa con I Predatori, film prodotto da Fandango con Rai Cinema e da lui anche scritto e interpretato.

Al suo fianco, sul set, Massimo Popolizio, Manuela Mandracchia, Giorgio Montanini, Dario Cassini, Anita Caprioli, Marzia Ubaldi, Antonio Gerardi, Nando Paone e Vinicio Marchioni.

Riprese concluse e prime immagini ufficiali per la pellicola, storia di due famiglie di estrazione completamente diversa, i Pavone e i Vismara, di fatto agli antipodi. Nuclei apparentemente opposti che condividono la stessa giungla, Roma. Un banale incidente farà sfiorare quei due poli. E la follia di un ragazzo di 25 anni li farà collidere, scoprendo le carte per rivelare che tutti hanno un segreto e nessuno è ciò che sembra. E che siamo tutti dei predatori.

Pietro Castellitto ha poi girato altri due film con il padre Sergio, dopo Non ti muovere, ovvero La bellezza del somaro e Venuto al mondo, facendosi vedere anche in È nata una star? di Lucio Pellegrini e ne La profezia dell'armadillo, grazie al quale ha vinto il Premio Biraghi ai Nastri d'argento 2019.

  • shares
  • Mail