Stasera in tv: "Scrivimi Ancora" su Italia 1

Italia 1 stasera propone Scrivimi Ancora (Love, Rosie), commedia romantica del 2014 diretta da Christian Ditter e interpretata da Lily Collins, Sam Claflin, Christian Cooke, Tamsin Egerton e Suki Waterhouse.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Lily Collins: Rosie Dunne
Sam Claflin: Alex Stewart
Christian Cooke: Greg
Tamsin Egerton: Sally
Suki Waterhouse: Bethany
Jaime Winstone: Ruby
Art Parkinson: Gary Dunne
Jamie Beamish: Phil
Lorcan Cranitch: Dennis Dunne
Ger Ryan: Alice Dunne

Doppiatori italiani

Valentina Favazza: Rosie Dunne
Andrea Mete: Alex Stewart
Marco Vivio: Greg
Domitilla D'Amico: Sally
Chiara Gioncardi: Bethany
Alessia Amendola: Ruby
Edoardo Stoppacciaro: Phil
Pasquale Anselmo: Dennis Dunne
Valeria Perilli: Alice Dunne

 

Trama e recensione


 

Rosie (Lily Collins) e Alex (Sam Claflin) sono migliori amici dall’età di 5 anni. Crescono sognando di viaggiare per il mondo e di lasciare la piccola cittadina in cui vivono per trasferirsi in America e frequentare insieme l’università. Nella realtà, quando si tratta di amore, vita e di fare le scelte giuste, i due ragazzi sono però i peggior nemici di loro stessi. Tra un imprevisto e un’opportunità mancata, il destino li spinge inesorabilmente in direzioni opposte, lontani l’una dall’altro. Solo una continua corrispondenza, fatta prima di lettere, poi di mail e sms, riesce a preservare il loro speciale legame. Ma può un’amicizia resistere al passare degli anni, alla distanza e a una serie infinita di relazioni disastrose, specialmente quando si capisce che forse è qualcosa di più?

 

 

Curiosità




  • Il film tratto dall’omonimo best-seller di Cecelia Ahern, edito in Italia da BUR, e originariamente intitolato "Rosie Dunne" negli Stati Uniti e "Where Rainbows End" in Irlanda, nazione di provenienza della scrittrice.

  • L'attrice e modella Lily Collins ha interpretato Biancaneve nell'omonima commedia fantasy di Tarsem Singh e Clary Fray nell'adattamento Shadowhunters - Città di ossa. l'attore britannico Sam Claflin è meglio noto per il ruolo di Finnick Odair nella saga campione d'incassi Hunger Games.

  • A differenza del romanzo, il film si svolge nell'arco di 12 anni invece che di 45 anni.

  • La scena in cui Rosie e Alex sono sdraiati sul letto di Rosie con la piccola Katie non era inizialmente prevista. La piccola attrice dormiva sul set e Lily Collins e Sam Claflin erano sul letto con lei, in attesa che riposasse. Il regista Christian Ditter ha deciso di improvvisare e inserirlo nel film.

  • Il film è stato girato a Dublino, in Irlanda e presso l'Università di Toronto in Canada.

  • Sam Claflin ha definito i capelli del diciottenne Alex un taglio di capelli alla Justin Bieber.

  • Molte delle foto nella camera da letto di Rosie nella casa dei suoi genitori sono le foto di Lily Collins stessa e dei suoi amici.

  • Sam Claflin è stato la prima scelta del regista Christian Ditter per il ruolo di Alex.

  • Il regista Christian Ditter ha permesso a Lily Collins e Sam Claflin di improvvisare la scena in cui Rosie e Alex camminano per le strade di Boston dopo la loro serata fuori. Entrambi gli attori hanno affermato che questo è stato il loro momento preferito delle riprese.

  • Cecelia Ahern aveva un cameo ma è stato eliminato dal film. Ciò è dovuto al fatto che il regista, Christian Ditter, ha notato persone che sussurravano sulla presenza o meno di Ahern in sottofondo durante la proiezione del film. Sentiva che il suo cameo era una distrazione per il dialogo di Rosie e l'importanza della scena.

  • Sam Claflin era in Biancaneve e il cacciatore (2012) e Lily Collins era in Biancaneve (2012). Entrambi questi film sono basati sulla fiaba di "Biancaneve e i sette nani". Entrambi gli attori hanno inoltre sostenuto audizioni per una parte nel film dell'altro: Lily Collins per il ruolo di Biancaneve in "Biancaneve e il cacciatore", Sam Claflin per il ruolo del principe in "Biancaneve".

  • La decisione di ambientare il film in Inghilterra, anche se il romanzo su cui è basato è ambientato in Irlanda, e di girare alcune scene in Inghilterra che si sono svolte in Irlanda (a Dublino e dintorni), è stata presa perché molti attori erano inglesi, anche se Sam Caflin si era detto disposto a recitare con un accento irlamdese qualora fosse stato necessario.

  • Nel libro Katie Dunne non è la figlia di Greg, ma di Brian (che non viene menzionato nel film).

  • Il film ha incassato 25 milioni di dollari nel mondo (budget non pervenuto).


La colonna sonora



  •  Le musiche originali del film sono del compositore tedesco Ralf Wengenmayr (Lissy - Principessa alla riscossa, Vicky il vichingo, Ghosthunters - Gli acchiappafantasmi).

  • La colonna sonora include il brano “Get Me Back” di Mimi & The Mad Noise Factory tratto dall'album “Nothing But Everything”. “Get me back” è stato prodotto da Stephen Street, meglio conosciuto per il suo lavoro con artisti del calibro di The Smith, Blur e Cranberries. La band "Mimi & The Mad Noise Factory" è stata fondata dalla cantante Sarah Müller-Westernhagen, in arte Mimi. La ventinovenne artista tedesca, ha fatto la sua prima apparizione nell’universo musicale con il brano “Don’t You Mourn the Sun”, inserito come bonus track nella versione internazionale della colonna sonora del film The Twilight Saga: Eclipse.

  • La colonna sonora include anche brani di Kate Nash, Lily Allen, KT Tunstall, Peggy Lee, Elton John e Salt-N-Pepa.


TRACK LISTINGS:

1. I’ll Never Fall In Love Again – Iba feat. Martin Gallop
2. Son of Sam – Elliot Smith
3. Alone Again (Naturally) – Gilbert O’Sullivan
4. Life With Grace – Super700
5. Take Me To A Higher Plane – Kate Nash
6. Get Me Back – MiMi & The Mad Noise Factory
7. I’m Confessin – Peggy Lee
8. Tiny Dancer – Elton John
9. Love. Rosie – Ralf Wengenmeyr
10. A Letter From Boston – Ralf Wengenmayr
11. We Keep In Touch, Okay – Ralf Wengenmayr
12. Kathie’s Theme – Ralf Wengenmayr
13. Can I Be Godfather – Ralf Wengenmayr
14. Please, Come Visit, Okay? – Ralf Wengenmayr
15. I Wasn’t Ready To Be A Dad – Ralf Wengenmayr
16. 18th Birthday – Ralf Wengenmayr
17. To The Dance? – Ralf Wengenmayr
18. Reprise – Ralf Wengenmayr

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail