Snake Eyes: trovata la Baronessa per lo spin-off live-action di G.I. Joe

Úrsula Corberó sarà la Baronessa nello spin-off live-action "Snake Eyes" di Hasbro e Paramount.

Trovata la Baronessa per Snake Eyes, lo spin-off live-action di G.I. Joe di Paramount e Hasbro. Ad interpretare il personaggio sarà la Úrsula Corberó della serie tv La casa di carta di Netflix. Per quanto riguarda il personaggio, la sua ultima apparizione sul grande schermo risale al live-action G.I. Joe: La nascita dei Cobra in cui era interpretata da Sienna Miller. Corberó si unisce ad un cast che già include Henry Golding (Crazy & Rich) come Snake Eyes e Andrew Koji (Warrior) come Storm Shadow. Anche l'artista marziale Iko Uwais si è recentemente unito al cast di Snake Eyes come Hard Master, l'uomo che ha addestrato Storm Shadow e Snake Eyes.

La Baronessa era l'antagonista principale nella serie a fumetti orginale di "G.I. Joe" e un membro di alto rango della nefasta organizzazione Cobra e possiede una varietà di talenti. È abile nel combattimento corpo a corpo, può usare una gran varietà di armi diverse ed è anche un'abile pilota e una fine stratega.

Úrsula Corberó è un'attrice spagnola che ha raggiunto la fama internazionale grazie all'interpretazione di Tokyo nella serie televisiva "La casa di carta". Corberó ha recitato anche nei lungometraggi Paranormal Xperience 3D, Sognando il nord e L'albero del sangue. Ulteriori crediti televisivi dell'attrice includono ruoli in Fisica o chimica, Isabel, La dama velata e L'ambasciata.

La storia del film "Snake Eyes" si concentra sulle origini del ninja titolare e lo segue mentre cerca di diventare un membro del Clan Arashikage, un clan di guerrieri ninja di stanza in Giappone.

"Snake Eyes" sarà diretto da Robert Schwentke (RED, Insurgent, R.I.P.D.) da una sceneggiatura di Evan Spiliotopoulos. Lorenzo Di Bonaventura e Brian Goldner sono i produttori del progetto, insieme a Jeff Waxman a bordo come produttore esecutivo. Hasbro e Skydance producono in partnership con MGM. L'uscita del film è fissata al 16 ottobre 2020.

 

Fonte: The Wrap

 

 

  • shares
  • Mail