Gli uomini d'oro: clip, making of e nuovi poster del noir con rapina di Vincenzo Alfieri

Gli uomini d'oro: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film noir di Vincenzo Alfieri nei cinema italiani dal 7 novembre 2019.

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

01 Distribution ha reso disponibili tre clip, un "making of" e 5 character poster de Gli uomini d'oro, il film noir con rapina diretto da Vincenzo Alfieri e in arrivo nei cinema italiani il 7 novembre.

 

La trama ufficiale:

 

Torino, 1996. Luigi, impiegato postale con la passione per il lusso e le belle donne, ha sempre sognato la baby pensione e una vita in vacanza in Costa Rica. Quando il sogno si dissolve scopre di essere disposto a tutto, persino a rapinare il furgone portavalori che guida tutti i giorni, perché la svolta della vita è proprio lì, alle sue spalle e il confine fra l’impiegato modello e il criminale è veramente sottile.

 

Il cast del film: Fabio De Luigi (Alvise Zago), Edoardo Leo (Il Lupo), Giampaolo Morelli (Luigi), Giuseppe Ragone (Luciano Bodini), Mariela Garriga (Gina), Matilde Gioli (Anna), Susy Laude (Bruna) e Gian Marco Tognazzi (Boutique).

 

 

Il crimine non è per tutti, anche se tutti possono essere criminali.

Vincenzo Alfieri - Regista

 

NOTE DI REGIA

 

"Alcune storie ti trovano ed è questo ciò che è successo con 'Gli uomini d’oro' – afferma il regista Vincenzo Alfieri. "Ho capito che avrei dovuto assolutamente raccontare questa incredibile storia vera quando ho letto l’articolo del giornalista di 'Repubblica' Meo Ponte del 1996 in cui diceva:'Se ne facessero un film comincerebbe come I Soliti Ignoti di Monicelli e finirebbe come Le Iene di Tarantino'. Questa frase mi si è calcificata nella mente. Da Monicelli ho imparato che il dolce non è mai così dolce senza l’amaro. La vita è una commedia piena di momenti tragici. Da Tarantino, col quale condivido l’amore viscerale per ogni tipologia di film, ho imparato quanto sia stimolante riuscire a mescolare i generi, imponendosi di avere sempre a mente che il cinema può anche far riflettere intrattenendo. L’articolo parlava di persone comuni, fragili, vittime della loro epoca e dei loro piccoli sogni – continua il regista -. Soprattutto, quello che davvero mi ha affascinato, è stato scoprire come questi “chiunque” siano stati in grado di mettere a segno un colpo incredibilmente redditizio, armati solo ed esclusivamente della loro astuzia, scoprendo però un’amara verità: il crimine non è per tutti, anche se tutti possono essere criminali".

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

Nella mansarda che Guerzoni abitava a Strevi la polizia aveva trovato una sveglia trafitta da un pugnale e attaccata al muro. L'addio di un travet ad una vita scandita dal cartellino. In uno dei sacchi pieni di carta avevano anche scovato l'ultima sua busta paga. Cante, sospettato di essere il complice, era stato colto da un attacco cardiaco durante il primo interrogatorio ed era finito in ospedale. Dimesso aveva ripetuto di essere innocente, di non essersi accorto dello scambio. Salvatore Mulas, il capo della Squadra Mobile, e i suoi uomini avevano però ricostruito la dinamica del "colpaccio".

Estratto dell'articolo originale di Repubblica scritto da Meo Ponte

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

Gli uomini d'oro: trailer del film noir con Fabio De Luigi e Giampiero Morelli


[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

IIF ha reso disponibile il trailer ufficiale de Gli uomini d'oro, il film noir con rapina ispirato ad una storia vera in arrivo nei cinema il 7 novembre.

 

La trama ufficiale:

 

Il film è ambientato a Torino nel 1996. Luigi (Giampaolo Morelli), impiegato postale con la passione per il lusso e le belle donne, ha sempre sognato la baby pensione e una vita in vacanza in Costa Rica. Quando il sogno si dissolve scopre di essere disposto a tutto, persino a rapinare il furgone portavalori che guida tutti i giorni, perché la svolta della vita è proprio lì, alle sue spalle e il confine fra l'impiegato modello e il criminale è veramente sottile.

 

Il cast del film include anche Fabio De Luigi, Edoardo Leo, Giuseppe Ragone, Mariela Garriga, Matilde Gioli, Susy Laude e Gian Marco Tognazzi.

Il film, opera seconda del regista Vincenzo Alfieri dopo il sorprendente I peggiori, trae ispirazione da un articolo del 1996 scritto dal giornalista di Repubblica Meo Ponte.

L’articolo parlava di persone comuni, fragili, vittime della loro epoca e dei loro piccoli sogni. Soprattutto, quello che davvero mi ha affascinato, è stato scoprire come questi ‘chiunque’ siano stati in grado di mettere a segno un colpo incredibilmente redditizio, armati solo ed esclusivamente della loro astuzia, scoprendo però un’amara verità: il crimine non è per tutti, anche se tutti possono essere criminali.

Vincenzo Alfieri - Regista

 

Il film scritto da Vincenzo Alfieri, Alessandro Aronadio , Renato Sannio e Giuseppe Stasi è una produzione IIF - Lucisano Media Group e Rai Cinema.

 

 

 

 

  • shares
  • Mail