E' morto l'attore Michael J. Pollard di Gangster Story e La casa dei 1000 corpi

E' scomparso all'età di 80 anni l'attore americano candidato all'Oscar Michael J. Pollard.

L'attore nominato all'Oscar Michael J. Pollard è scomparso all'età di 80 anni. Rob Zombie, che ha diretto Pollard nel suo film horror La casa dei 1000 corpi, ha diffuso la notizia su Facebook con un commovente messaggio dedicato all'attore.

Abbiamo perso un altro membro della nostra famiglia de La casa dei 1000 corpi. Mi sono svegliato con la notizia della morte di Michael J. Pollard. Ho sempre amato il suo lavoro e la sua presenza davvero unica sullo schermo. È stato uno dei primi attori con cui sapevo avrei dovuto lavorare non appena avessi ottenuto il mio primo film. Ci mancherà.

 

Nel post di Zombie su Facebook è inclusa una foto dal set de "La casa dei 1000 corpi" in cui il regista è ritratto con Pollard, Sid Haig e Irwin Keyes. Keyes è scomparso nel 2015 e Sid Haig è deceduto due mesi fa. "Non posso credere che tutti e tre i miei amici in questa foto siano spariti" scrive il regista.

Nato nel New Jersey nel 1939, Pollard si interessò presto alla recitazione e frequentò la Montclair Academy e l'Actors Studio a New York. Alla fine degli anni '50 appare nella serie tv Alfred Hitchcock Presenta e nel 1966 Pollard interpreta uno dei suoi ruoli più memorabili in un episodio della serie classica di Star Trek nei panni di Jahn, il leader adolescente di un pianeta popolato di soli bambini. Pollard conquistò il ruolo all'età di 27 anni nonostante la sceneggiatura prevedeva un attore di 14 anni, ma l'aspetto di Pollard ha convinto i produttori che potesse passare per un adolescente.

Pollard è anche conosciuto per il ruolo del meccanico Clarence W. Moss nel film Gangster Story del 1967, che lo ha visto recitare al fianco di Warren Beatty, Faye Dunaway, Gene Hackman e Estelle Parsons. Per la sua interpretazione nel film Pollard ha ottenuto nomination agli Oscar e ai Golden Globes come miglior attore non protagonista, e ha vinto un BAFTA Award per il miglior attore esordiente.

Dopo "Gangster Story", Pollard ha collezionato dozzine di ruoli cinematografici e televisivi. Altri ruoli di rilievo di Pollard includono il ruolo di un senzatetto in S.O.S. Fantasmi con Bill Murray, Bug Bailey nell'adattamento cinematografico di Dick Tracy del 1990 e Stucky in "La casa dei 1000 corpi", che è stato uno dei suoi ruoli finali.

 

Filmografia


 

Le avventure di un giovane (Hemingway's Adventures of a Young Man), regia di Martin Ritt (1962)
Donna d'estate (The Stripper), regia di Franklin J. Schaffner (1963)
Magia d'estate (Summer Magic), regia di James Neilson (1963)
I selvaggi (The Wild Angels), regia di Roger Corman (1966)
Caprice la cenere che scotta (Caprice), regia di Frank Tashlin (1967)
Gangster Story (Bonnie and Clyde), regia di Arthur Penn (1967)
Il mosaico del crimine (Jigsaw), regia di James Goldstone (1968)
La straordinaria fuga dal campo 7a (Hannibal Brooks), regia di Michael Winner (1969)
Lo spavaldo (Little Fauss and Big Halsy), regia di Sidney J. Furie (1970)
Le pistolere (Les pétroleuses), regia di Christian-Jaque (1971)
Dirty Little Billy, regia di Stan Dragoti (1972)
La giustizia privata di un cittadino onesto (Vengeance Is Mine), regia di John Trent (1974)
I quattro dell'apocalisse, regia di Lucio Fulci (1975)
Una volta ho incontrato un miliardario (Melvin and Howard), regia di Jonathan Demme (1980)
I folli dell'etere (Riders of the Storm), regia di Maurice Phillips (1986)
Roxanne, regia di Fred Schepisi (1987)
American Gothic, regia di John Hough (1988)
S.O.S. fantasmi (Scrooged), regia di Richard Donner (1988)
Testimone poco attendibile (Night Visitor), regia di Rupert Hitzig (1989)
Tango & Cash, regia di Andrej Končalovskij (1989)
Sleepaway Camp III: Teenage Wasteland, regia di Michael A. Simpson (1989)
Vendetta trasversale (Next of Kin), regia di John Irvin (1989)
Perché proprio a me? (Why Me?), regia di Gene Quintano (1989)
Una carriera per due (Working Trash), regia di Alan Metter (1990)
Arma non convenzionale (Dark Angel), regia di Craig R. Baxley (1990)
Dick Tracy, regia di Warren Beatty (1990)
The Arrival, regia di David Schmoeller (1991)
Motorama, regia di Barry Shils (1991)
Detective Stone (Split Second), regia di Ian Sharp, Tony Maylam (1991)
Fast Food, regia di Michael A. Simpson (1991)
Il valzer del pesce freccia (Arizona Dream), regia di Emir Kusturica (1992)
Skeeter, regia di Clark Brandon (1993)
Il tempo dei cani pazzi (Mad Dog Time), regia di Larry Bishop (1996)
In cerca d'amore (Tumbleweeds), regia di Gavin O'Connor (1999)
Vite nascoste (Forever Lulu), regia di John Kaye (2000)
Backflash, regia di Philip J. Jones – direct-to-video (2002)
La casa dei 1000 corpi (House of 1000 Corpses), regia di Rob Zombie (2003)

 

Fonte: Facebook

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail