Terminator 6: Edward Furlong commenta la sua controversa scena in "Destino Oscuro"

Edward Furlong commenta il suo ruolo in "Terminator: Destino Oscuro".

Terminator: Destino Oscuro si è rivelato un sonoro flop, nonostante il film nel suo complesso risultasse godibile, ma forse più adatto come storia ad essere sviluppato in una serie tv. Nel tentativo di realizzare un sequel alla Halloween, dando un colpo di spugna a gran parte del franchise, si è invece creato una sorta di reazione inversa con una fuga di spettatori in gran parte dovuta alla delusione dei fan di fronte al precedente reboot Terminator Genysis.

Una delle scene più controverse di "Terminator: Destino Oscuro" è stata quella che dà il via al film, ad una nuova linea temporale e che vede coinvolto Edward Furlong. L'attore ha recentemente commentato questa scena che è risultata un po' troppo sbrigativa e poco convincente nel suo tentativo di azzerare gli eventi a partire da Terminator 2 - Il giorno del giudizio.

 

ATTENZIONE!!! A seguire trovate SPOILER sul film "Terminator: Destino Oscuro".

 

Come sanno coloro che hanno visto il film, quell'eccitazione si è rapidamente trasformata in sgomento quando il personaggio è stato ucciso nelle scena iniziale del film, lasciando una certa irritazione in chi sperava di non vedere solo un Furlong adolescente realizzato in CGI.

Mi hanno arrostito il c#lo! È quello che hanno fatto giusto? Era quello il ruolo. Sono andato lì - beh l'ho fatto per un giorno, ho girato per un giorno. E, sì, abbiamo fatto un po' di CGI. Mi hanno pagato. Quindi, voglio dire, questa cosa mi ha intristito un po', perché mi piacerebbe farne uno intero e fare un sacco di soldi. Mi piacerebbe fare di più, ma vedremo cosa succede.

Diretto da Tim Miller, "Terminator: Destino Oscuro" ha anche riportato Linda Hamilton nei panni di Sarah Connor, ruolo che l'attrice aveva interpretato l'ultima volta nel sequel del 1991.

 

 

Fonte: Screenrant / Alex Leyba

 

 

  • shares
  • Mail