E' morta l'attrice Joan Staley: il ricordo di Blogo

E' scomparsa l'attrice americana Joan Staley, aveva 79 anni.

E' scomparsa all'età di 79 anni Joan Staley, l'attrice è deceduta per insufficienza cardiaca all'ospedale Henry Mayo Newhall di Valencia, in California.

Nata nel 1940, Staley scoprì molto presto un talento musicale per il violino che a soli 8 anni la porterà alla sua prima apparizione cinematografica come violinista bambina nel film Il valzer dell'imperatore (1948) diretto da Billy Wilder e interpretato da Bing Crosby e Joan Fontaine.

Nel 1958 arriva il suo primo ruolo televisivo in un episodio della serie tv Perry Mason del 1958, "The Case of the Corresponding Corpse". Lo stesso anno Lawrence Schiller, un fotografo della rivista Life, avvicinò Staley e le chiese di posare per Playboy, ne seguì un un servizio fotografico che spinse Hugh Hefner a scegliere l'attrice come Miss Novembre. In questo periodo Staley firma anche un contratto con Metro-Goldwyn-Mayer che le frutterà negli anni alcuni ruoli importanti. Uno dei ruoli preferiti da Stanley era una piccola parte in Il mio amore con Samantha (1963), con Paul Newman e Joanne Woodward, in cui l'attrice aveva una sequenza con Newman. È apparsa anche in Il promontorio della paura (1962) come cameriera in una scena con Robert Mitchum e in Johnny Cool, messaggero di morte (1963) film sulla mafia italoamericana con Henry Silva, Elizabeth Montgomery, Sammy Davis jr. e Telly Savalas.

Nel 1964 Staley conquista uno dei suoi ruoli più famosi interpretando la fidanzata del personaggio di Elvis Presley nel film Il cantante del luna park (Roustabout) del 1964. In una scena del film Staley schiaffeggia Elvis sul viso e a quanto ha raccontato l'attrice in un'intervista quello dato a Elvis  sul set fu un vero schiaffo.

Gli ho chiesto se voleva che fingessi. Lui ha detto "No". Dissi: "Ne sei sicuro? Potrei lasciarti un livido". Lui rispose: "Va bene".

 

Nel 1966 Staley interpreta un altro dei suoi ruoli più famosi, è l'interesse amoroso di Don Knot nella commedia 7 giorni di fifa (The Ghost and Mr. Chicken). Lo stesso anno sarà anche nel western Pistole roventi (Gunpoint) al fianco di Audie Murphy e farà un'apparizione nella serie tv Batman nel ruolo di Okie Annie scagnozza di Shame (Cliff Robertson), quest'ultimo un personaggio ideato appositamente per la serie tv. Dopo questi ruoli Staley sarà vittima di un brutto incidente a cavallo che le causerà una lesione alla schiena, un trauma che la porterà a diradare i suoi impegni nella recitazione, fino ad accantonare il cinema per concentrarsi esclusivamente su ruoli per il piccolo schermo. In questo periodo interpreterà piccoli ruoli in serie tv comr Rango, Mission: Impossible, Ironside e Adam-12. Altri ruoli di Stanley sul piccolo schermo hanno incluso apparizioni in Il virginiano, The Dick Van Dyke Show, I mostri, Maverick, Hawaiian Eye, Surfside 6 e Indirizzo permanente (77 Sunset Strip). L'ultimo ruolo della sua carriera risale al 1982 per la serie tv Dallas, nell'episodio "La cara signora Ellie".

 

Fonte: The Hollywood Reporter

 

 

  • shares
  • Mail