Box Office Natale: ecco i maggiori incassi natalizi di sempre


Se in Italia le feste di Natale significano da sempre ricchi incassi per i film in sala, anche nel resto del mondo non si scherza. Vero è che negli States, ad esempio, tra maggio e luglio il box office fa furore, ma tra novembre e dicembre i cinema si riempiono per tradizione, grazie agli immancabili giorni di festa e al numero di titoli 'appetibili', che da sempre si sfidano a colpi di copie per agguantare la vetta della chart.

Tanti, tantissimi i film a tema 'natalizio' usciti in questi ultimi decenni, riusciti chi più e chi meno a riempire sale e ad arricchire produttori e major. Quest'oggi, attraverso questo post ad hoc, ripercorreremo proprio gli ultimi 100 anni di cinema 'festivo', provando così ad incoronare il 'Re' del Natale al botteghino. Partiamo quindi dal lontano 1946, e da quel classico di Frank Capra che ha fatto sognare milioni di spettatori. La vita è meravigliosa, costato poco meno di 4 milioni di dollari e riuscito ad incassarne quasi 7, per poi diventare di culto con il passare degli anni. Dobbiamo tornare al 2000 per segnalare Il Grinch. 345,141,403 i dollari raccolti in tutto il mondo dal film di Ron Howard, quattro anni dopo seguito dai 306,845,028 dollari di The Polar Express, firmato Robert Zemeckis.



Nel 1994 scocca invece l'ora di The Santa Clause, film Disney che trasforma uno splendido Tim Allen in Babbo Natale. 190 i milioni di dollari incassati, tanto da costringere Allen a due sequel, nel 2002 e nel 2006, che di dollari ne incasseranno 172,855,065 e 110,768,122. L'aiutante 'tipo' di Babbo Natale diventa realtà nel 2003 grazie a Will Ferrell e al suo Elf, che di dollari ne raccoglie 220,443,451, mentre è impossibile dimenticare nel 1985 l'uscita di La storia di Babbo Natale, incompreso titolo Tristar all'epoca malamente accolto tanto in sala quanto dalla critica. Costato una cinquantina di milioni, ne incassò appena 23,717,291 sul suolo a stelle e strisce. Tocco dickensiano con A Christmas Carol, nel 2009 riuscito ad incassare 325,286,646 dollari, così come per lo straordinario S.O.S. Fantasmi, nel lontano 1988 in grado di portarsi a casa ben 60,328,558 dollari solo in America.

Natale cupo ed animato grazie a Nightmare Before Christmas, che nel 1993 incanta il mondo intero, incassando ben 75,082,668 dollari negli States, mentre si ride sempre e comunque grazie a John Hughes, regista e sceneggiatore di veri e propri classici anni 80 e 90. Io e Zio Buck (79,258,538 dollari); Un biglietto in due (49,530,280 dollari); ma anche, se non soprattutto, l'intera saga di Mamma ho Perso l'aereo, da lui scritta e da Chris Columbus diretta. 476,684,675 dollari raccolti dal primo capitolo nel 1990; 358,994,850 dal secondo nel 1992; 79,082,515 nel 1997 dal terzo, con con una giovanissima Scarlett Johansson in un ruolo minore.

Babbo Natale torna a 'brillare' grazie a Miracolo sulla 34th strada, uscito nel 1994 e riuscito ad incassare 46,264,384 dollari, e a Bad Santa, nel 2003 premiato con 76,488,889 dollari, mentre si torna alle semplici 'festività natalizie' grazie a loro. I Gremlins. E' il 1984 e il mondo si innamora di questi mostriciattoli, inondati di dollari dal box office Usa: 153,083,102. 6 anni dopo, nel 1990, scoccherà l'ora del sequel, con 41,482,207 dollari incassati. E' Natale anche nel Batman Returns di Tim Burton, 266,822,354 dollari incassati e clamorosamente uscito a luglio, così come nei primi due Die Hard. 140,767,956 dollari incassati dall'originale nel lontano 1988, che diventano 240,031,094 nel 1992 con il sequel. Quasi 30 anni fa, invece, scoccò l'ora firmata Una Poltrona per Due, con 90,404,800 dollari incassati sul suolo Usa, e da 3 decenni vero e proprio classico tv.

Anche Arma Letale di Richard Donner, come ricorderanno i più fedeli affezionati, era ambientato sotto le feste, anche se uscì a marzo, per poi incassare 120,207,127 dollari. Commedia romantica in arrivo grazie al delizioso Love Actually, che esattamente 9 anni fa raccolse 246,942,017 dollari in tutto il mondo, mentre persino il grande Kubrick ambientò il suo ultimo film, Eyes Wide Shut, nel cuore del Natale. Uscito a luglio, il film incassò 162,091,208 dollari. Flop invece con il Michael Keaton di Jack Frost, nel 1998 fermatosi ai 34,562,556 dollari incassati, dopo esserne costati quasi 90. Film per tutti i gusti, in conclusione, anche se il Re d'apertura delle feste, incredibile ma vero, è stato incoronato solo pochi giorni fa. Parliamo de Lo Hobbit, riuscito a far suo il weekend d'esordio più alto di sempre con quasi 90 milioni di dollari incassati in 72 ore. E senza renne, slitte e regali da consegnare. Fenomeno.

  • shares
  • Mail