• Film

Quella sporca dozzina, David Ayer alla regia del remake

Il classico del 1967 sarà diretto dal regista di Fury.

Se ne parla dal lontanissimo 2007, ma forse ci siamo. Quella sporca Dozzina, film del 1967 di Robert Aldrich, andrà incontro ad un remake prodotto da Simon Kinberg per la Warner. In cabina di regia potrebbe trovare spazio David Ayer, regista di Bright (2017) e Suicide Squad (2016), ufficialmente in trattative.

Interpretato da Lee Marvin, Ernest Borgnine e Robert Ryan, il film del ’67 era ambientato nel corso della II° Guerra Mondiale, poco prima dello sbarco in Normandia, quando il comando supremo dell’esercito americano affida al maggiore John Reisman l’incarico di far saltare in aria un castello, situato nella Francia occupata dai nazisti, nel quale sono soliti riunirsi in gran numero alti ufficiali tedeschi. Per compiere la missione il maggiore Reisman ha a sua disposizione dodici militari, condannati alla pena capitale o a trent’anni per gravissimi reati, ai quali non viene offerta altra scelta che scontare la pena o affrontare la morte nell’assalto al castello. In compenso, per coloro che riusciranno a sopravvivere, la condanna verrà annullata. Aiutato dal sergente Bowren, il maggiore cerca di trasformare i dodici delinquenti in un gruppo di militari affiatati, riuscendoci perfettamente. Scattata l’esecuzione del piano e penetrati nel castello, gli uomini di Reisman intrappolano e uccidono gli alti ufficiali tedeschi che vi si trovano. Nell’operazione, tuttavia, assieme al maggiore e al sergente, soltanto uno della “sporca dozzina” riesce a salvarsi.

Il remake non sarà ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, bensì ai giorni nostri. Ayer ha già diretto un film bellico, nel 2014, ovvero l’apprezzato Fury.

Fonte: HollywoodReporter