• Film

Il mostro degli Hawkline, un western gotico per Yorgos Lanthimos

Torna il regista di The Lobster e La Favorita.

Arrivato ad un passo dall’Oscar grazie a La Favorita, sua quarta nomination Academy, Yorgos Lanthimos è in trattativa per dirigere un western per la New Regency, ovvero l’adattamento del romanzo Il mostro degli Hawkline. Un western gotico, di Richard Brautigan, pubblicato negli anni ’70 e edito in Italia da Guidemoizzi.

Al centro della trama un misterioso mostro che entra nella mente delle persone e le fa agire a proprio piacimento. Abita le caverne di ghiaccio accanto a una villa abitata da una zitella terrorizzata che per mettere la parola fine a quest’incubo ingaggia due killer disposti a tutto. Si dice che il mostro abbia già ucciso il padre della signora, uno strano alchimista alla ricerca della soluzione per i problemi dell’umanità. “Il mostro degli Hawkline” è un’assurda parodia di due generi, un western gotico ambientato nel 1902.

Hal Ashby
, deceduto a fine anni ’80, ha provato per oltre 10 anni ad adattare per il grande schermo il romanzo di Brautigan, convincendo prima Jack Nicholson e Dustin Hoffman e a seguire Jeff e Beau Bridges. Ma non se n’è mai fatto nulla. Dopo la morte di Ashby, Tim Burton ha provato a far suo il progetto, affidandosi in questo caso a Clint Eastwood e Jack Nicholson, fino all’arrivo di Lanthimos. Sulla carta, un film perfettamente nelle sue corde.

Fonte: HollywoodReporter