• Film

The Irishman, Vittorio Cecchi Gori vince la causa: è tra i produttori del film

The Irishman ha tra i produttori anche Vittorio Cecchi Gori. Ufficiale la sentenza di un tribunale USA.

Vittorio Cecchi Gori è ufficialmente produttore di The Irishman, ultimo capolavoro di Martin Scorsese in odore di Oscar. L’ex presidente della Fiorentina ha infatti vinto una causa in America, recuperando il diritto di figurare nei crediti produttivi della pellicola Netflix. A riportarlo Il Messaggero.

Il tribunale della California, in tempi rapidissimi, mi ha dato ragione in merito alla mia richiesta urgente di introdurre il mio nome nei crediti del film, dove era stato sostituito da quello del traduttore del contratto. L’indebita rimozione è avvenuta mentre, nel dicembre del 2017, in seguito a un malore ero finito in ospedale e non potevo seguire da vicino i miei affari.

Queste le parole di Cecchi Gori, 77 anni, che ha sottolineato come i rapporti con Scorsese siano ottimi.

Avevo già prodotto il suo Silence e collaborato ad altri suoi film come The Departed e Shutter Island. Ora sono felice della sentenza che mi collega indiscutibilmente a The Irishman. Il film è bellissimo e mi auguro possa ricevere delle nomination agli Oscar. Il mio nome nei crediti porterebbe un po’ di Italia alla notte delle stelle.

Nella sua lunga carriera da produttore cinematografico, Vittorio Cecchi Gori ottenne la nomination agli Oscar con Il Postino, nel 1996, con cui vinse il BAFTA.