• Film

Stasera in tv: “Il mio nome è Thomas” su Rai 1

Rai 1 stasera propone “Il mio nome è Thomas”, film drammatico del 2018 scritto, diretto e interpretato da Terence Hill.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Terence Hill: Thomas
Veronica Benedetta Bitto: Lucia
Guia Jelo: zia Rosario
Lorenzo Gasperini:
Giovanni Malafronte: cameriere
Matt Patresi: Max
Andy Luotto: priore

 

La trama

 

Il mio nome è Thomas è una storia on the road, tra la Spagna e l’Italia in cui Thomas, in sella alla sua motocicletta affronta un viaggio solitario verso il deserto. Durante i preparativi però incontra la giovane Lucia che sconvolgerà tutti i suoi piani. Thomas a causa di Lucia si ritrova in una situazione rocambolesca e per proteggere la ragazza, deve affrontare e mettere al loro posto due delinquenti. Quando finalmente riesce a raggiungere il traghetto diretto a Barcellona, Lucia, con una scusa, si imbarca insieme a lui. Dopo qualche giorno, finalmente di nuovo solo, viaggia con la sua Harley Davidson verso il deserto. Qui trova un posto ideale: un altopiano circondato da montagne che si affaccia su un grande canyon dove decide di sostare. Si stabilisce in un piccolo paese abbandonato in stile far west per vivere a contatto con la natura. Presto però Lucia decide di raggiungerlo e stravolgere ancora una volta la sua quiete. È proprio nel deserto di Almeria che i due iniziano davvero a conoscersi, stringono un’amicizia sincera e, malgrado le molte differenze, saranno preziosi l’uno per l’altra. Atmosfere western, polvere, deserto fanno da sfondo a un emozionante viaggio on the road che celebra la vita e l’amicizia e dove non potevano mancare omaggi alle epiche risse (…e alle famose “padellate”) dei film del passato.

 

Curiosità

  • Il film segna il ritorno sul grande schermo di Terence Hill a 24 anni da Botte di Natale, commedia western del 1994 che Hill ha diretto e interpretato al fianco dell’amico Bud Spencer. In realtà nel 1997 Hill ha interpretato l’action Potenza virtuale, una coproduzione Italia-USA e ultimo film del regista Antonio Margheriti, ma il film non venne mai distribuito nelle sale italiane.
  • Le riprese del film si sono tenute nei pressi di Almería un comune spagnolo situato nella comunità autonoma dell’Andalusia. La pellicola, dedicata a Bud Spencer, è stata girata nella stesse location del western Dio perdona… io no! di Giuseppe Colizzi, dove nel lontano 1967 Spencer e Hill si conobbero.
  • Il film è il primo lungometraggio cinematografico in assoluto in cui Terence Hill non è doppiato, ma recita con la sua voce.
  • Terence Hill ha sviluppato il film nell’arco di dieci anni.
  • Il titolo di lavorazione del film era La chiamavano Maryam, in fase di post-produzione è stato cambiato in Me ne vado per un po’ e due mesi prima dell’uscita del film nelle sale è stato scelto il titolo definitivo Il mio nome è Thomas.
  • La pellicola è stata prodotta da Jess Hill (figlio di Terence) e da Vivi Film, e distribuita dalla Lux Vide, stessa casa di produzione della fiction Don Matteo.
  • Il film ha incassato nelle sale italiane un totale di circa 60.000 euro.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono di Pino Donaggio che torna a collaborare con Terence Hill dopo aver musicato Botte di Natale.
  • Il tema musicale “The World under my Shoes” che accompagna titoli di testa è di Franco Micalizzi, con il fischio del brano fornito da Alessandro Alessandroni, fondatore dei “Cantori Moderni” scomparso nel 2017. Alessandroni era noto per la sua grande abilità nel fischiare utilizzata in molte colonne sonore di spaghetti western di Ennio Morricone.

TRACK LISTINGS:

1. Thomas Theme (4:50)
2. Impromptu op. 142, n. 3 (F. Schubert) (1:16)
3. Made-up Story (2:33)
4. The Bikers (Steffan/Donaggio) (0:48)
5. Playing With Fire (3:41)
6. Mystic Vision (1:24)
7. Pure Love – reprise (Steffan/Donaggio) (1:36)
8. Brief Happiness (1:08)
9. Solitary Dawn (1:39)
10. A Late Awakening (3:23)
11. Night In The Desert (3:22)
12. Scorpio Dance (Steffan/Donaggio) (1:23)
13. A New Beginning (0:53)
14. Pure Love (Steffan/Donaggio) (4:25)

 

 

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]