Box Office Usa, insuperabile Star Wars 9 – non sfonda The Grudge al debutto

Debutto in 4° posizione per il reboot/remake di The Grudge.

Terzo weekend da dominatore assoluto al box office americano per Star Wars: The Rise Of Skywalker, arrivato ai 450 milioni di dollari casalinghi. Worldwide, la pellicola Disney ha raggiunto i 918,796,441 dollari. Il muro del miliardo cadrà a giorni, e sarà il primo film del 2020, anche se uscito nel 2019, a riuscire nell’impresa. Medaglia d’argento e tenuta da applausi per Jumanji: The Next Level, arrivato ai 236 milioni di dollari (533,501,452 worldwide), seguito dai 60 di Piccole Donne, che perde appena il 22% sugli incassi rispetto alla scorsa settimana.

Esordio in quarta posizione con 11.3 milioni di dollari per il remake di The Grudge, stroncato dalla stampa ma costato appena 10 milioni, con Frozen II arrivato ai 450 milioni di dollari (1,325,176,364 dollari in tutto il mondo, superati i 1,274,219,009 dollari del 1 capitolo) e il deludente Spie sotto copertura ai 47. Ottimo con i suoi 130 milioni in tasca Knives Out – Cena con Delitto (247 worldwide), con Uncut Gems a quota 37 milioni e Bombshell a quota 25. Chi si appresta a salutare la Top10 con appena 25 milioni in tasca, dopo esserne costati 100, è il disastroso Cats, arrivato ai 57 milioni di dollari incassati in tutto il mondo.

Dopo due settimane con una manciata di copie tra le mani, e oltre 2 milioni incassati, 1917 di Sam Mendes andrà incontro ad un’ampia release nel weekend, che lo vedrà scontrarsi con Just Mercy, la comedy Like a Boss e l’horror Fox Underwater.