• Film

The Irishman: nuovo video mostra la procedura in CG per ringiovanire gli attori

Un nuovo video approfondisce sulla tecnologia CGI utilizzata per ringiovanire il cast di “The Irishman” di Martin Scorsese.

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

 

The Irishman è in pole position per la corsa agli Oscar dopo la fugace tappa nei cinema e l’approdo su Netflix. Martin Scorsese ha guardato al passato tornando ai fasti del genere “gangster” e al suo classico Quei bravi ragazzi, utilizzando al contempo tecnologia CGI di ultima generazione per ringiovanire il cast, in particolare Robert De Niro e Joe Pesci, riprendendo la stessa tecnologia utilizzata per creare un giovane clone di Will Smith nel recente action-thriller Gemini Man.

E’ disponibile sul canale YouTube Trending un video di 13 minuti che approfondisce l’enorme lavoro fatto in post-produzione e in particolare il ringiovanimento digitale di De Niro, che Pablo Helman della Industrial Light & Magic ha raccontato di aver testato rievocando una scena del classico “Quei bravi ragazzi!.

[quote layout=”big”]Abbiamo realizzato un piccolo set che assomigliava un po’ al film originale, e poi Bob ha iniziato. Ha fatto i suoi monologhi, soliloqui ed espressioni diverse. “Sbarazzati della pelliccia! Sbarazzati della Cadillac!” Quindi ha attraversato una serie di processi informatici.[/quote]

 

Quando Martin Scorsese e ILM hanno hanno visto il risultato del test sapevano di essere sulla buona strada. “Eravamo tutti d’accordo”, ricorda Scorsese, “Funzionerà”. Quando parla del processo utilizzato in “The Irishman”, il regista preferisce definirlo “youthification”. L’effetto rivoluzionario lascerà senza dubbio un impatto sul futuro del cinema, ma per Scorsese è stato un modo per raccontare finalmente una storia che voleva condividere da oltre un decennio.

[quote layout=”big”]Non avevo davvero scelta. Il rischio era tangibile e questo è quanto. Abbiamo semplicemente provato a fare il film. Dopo esserci seduti sul divano per dieci anni…finalmente abbiamo trovato un modo.[/quote]

 

Scorsese e la montatrice Thelma Schoonmaker erano ben consci del rischio che si stava correndo con l’utilizzo della tecnologia CGI; se non funzionava ai loro occhi, il film non sarebbe stato credibile nel suo complesso, ma John Levin di ILM ha raccontato che dopo aver visto la clip di prova con il ringiovanimento digitale, un entusiasta Scorsese ha esclamato ridendo: “È come guardarlo 25 anni fa!”

 

Fonte: Screenrant