• Film

Going Electric, Timothée Chalamet sarà Bob Dylan per James Mangold

Timothée Chalamet diventerà Bob Dylan al cinema.

Timothée Chalamet è in trattative per interpretare Bob Dylan nel film Fox Searchlight “Going Electric”, diretto dal regista James Mangold. Parola di Deadline. Chalamet starebbe già prendendo lezioni di chitarra, in modo da poter familiarizzare sia con quella acustica che elettrica.

Timothée interpreterà Dylan negli anni in cui da re della musica folk si ritrovò a maneggiare la chitarra elettrica. Lo stesso cantante, quello vero, sta lavorando attivamente con la Fox Searchlight e Mangold, regista di Ford vs. Ferrari e di Walk the Line. Le riprese del film potrebbero prendere vita in estate, ovvero dopo lo sbarco di Chalamet a teatro, dove porterà in scena 4,000 Miles di Amy Herzog.

Timothée, da pochi giorni nei cinema d’America con Piccole Donne, tornerà in sala nel 2020 grazie ad un altro film Fox Searchlight, ovvero The French Dispatch di Wes Anderson. Mangold ha riscritto una sceneggiatura firmata da Jay Cocks (Gangs of New York), acquistata dalla Searchlight dopo la perdita dei diritti da parte della HBO. Lo script ha preso a piene mani da Dylan Goes Electric di Elijah Wald.

Dylan, dall’età di 19 anni considerato un profeta del falk, farà da produttore esecutivo insieme a Brian Kavanaugh-Jones e Andrew Rona. Nel 1965, quando collegò la propria chitarra ad un’amplificatore, nel corso del Newport Folk Festival, avvenne un putiferio. Alcuni puristi folk etichettarono Dylan come traditore. Altri apprezzarono l’evoluzione dell’artista. Il film ruoterà attorno a Bob e alla sua interazione con le leggende musicali degli anni sessanta, tra cui Joan Baez, Seeger e tutti coloro che erano presenti in quel periodo.

Nel 2007 fu Todd Haynes a realizzare un biopic su Bob Dylan, l’acclamato Io non sono qui (I’m Not There), con sei attori diversi chiamati ad interpretarlo.