• Film

Stasera in tv: “Barry Seal – Una storia americana” su Italia 1

Italia 1 stasera propone Barry Seal – Una storia americana (American Made), film biografico del 2017 diretto da Doug Liman e interpretato da Tom Cruise, Domhnall Gleeson, Sarah Wright, Caleb Landry Jones e Jesse Plemons.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Tom Cruise: Barry Seal
Domhnall Gleeson: Monty Schafer
Sarah Wright: Lucy Seal
Caleb Landry Jones: JB – Bubba
Jesse Plemons: sceriffo Downing
Lola Kirke: Judy Downing
Alejandro Edda: Jorge Ochoa
Mauricio Mejía: Pablo Escobar
Fredy Yate Escobar: Carlos Lehder
Jayma Mays: Dana Sibota
E. Roger Mithcell: Craig McCall
Benito Martinez: James Rangel
Connor Trinneer: George W. Bush
Alpha Trivette: giudice Linkletter
Jed Rees: Louis Finkle
Alberto Ospino: Manuel Noriega

Doppiatori italiani

Roberto Chevalier: Barry Seal
Edoardo Stoppacciaro: Monty Schafer
Domitilla D’Amico: Lucy Seal
Alex Polidori: JB – Bubba
Daniele Raffaeli: sceriffo Plemons
Fabrizio Picconi: Jorge Ochoa
Diego Suarez: Pablo Escobar
Selvaggia Quattrini: Dana Sibota
Roberto Fidecaro: Craig McCall
Mimmo Strati: James Rangel
Pieraldo Ferrante: giudice Linkletter

 

La trama

 

Barry Seal – Una Storia Americana è un’avventura internazionale basata sulle straordinarie e reali vicende di un trafficante e pilota inaspettatamente reclutato dalla CIA in una delle più importanti operazioni sotto copertura della storia degli Stati Uniti. Corriere della droga. Informatore della polizia. Traditore. Patriota. Uno dei più ricchi statunitensi negli anni ’80 è un uomo di cui non avete mai sentito parlare. Per la sua diabolica spavalderia e il gusto per la bella vita, il pilota TWA Barry Seal (Tom Cruise) è l’eroe della piccola e noiosa cittadina del sud in cui vive. Con grande sorpresa di sua moglie Lucy, (Sarah Wright Olsen), questo affascinante imprenditore è passato dall’essere un rispettato pilota TWA a rivelarsi una figura chiave di uno dei maggiori scandali della storia moderna. Pochi si sarebbero potuti accorgere che un traffico di contrabbando avrebbe portato Barry a costruire un esercito e a finanziare una guerra. Una volta che questo affermato uomo dei cieli viene catturato da una divisione ombra del governo mentre trasporta casse di AK-47 e chili di cocaina, riesce comunque a fare una fortuna come protagonista dello scandalo Iran-Contra. Passando dallo scambiare armi per ostaggi fino a formare boss centro e sud americani, Barry diviene un improbabile eroe che si batte contro il sistema. E allora, come riesce a dormire di notte? È tutto legale se lo fai per i buoni.

 

 

Curiosità

  • Tom Cruise è un pilota qualificato. Ha fatto tutte le sue scene di volo durante le riprese.
  • I membri dell’equipaggio hanno vissuto un tragico evento l’ultimo giorno di riprese. L’11 settembre 2015, il pilota acrobatico Alan D. Purwin e il suo copilota venezuelano, Carlos Berl, sono morti quando il loro piccolo aereo bimotore Aerostar si è schiantato in condizioni di nebbia nelle Ande, vicino a Medellin, in Colombia. I piloti avevano appena finito il lavoro sul film prima dell’incidente, che ha lasciato un solo sopravvissuto, Jimmy Lee Garland, che ha subito un grave infortunio. Dieci minuti prima dell’incidente mortale, Tom Cruise era stato a bordo di un elicottero sulla stessa rotta in condizioni meteorologiche simili al volo sfortunato.
  • Le famiglie di piloti Alan Purwin e Carlos Berl hanno citato in giudizio i produttori per la morte dei due piloti nell’ultimo giorno delle riprese, accusando di negligenza i realizzatori. Entrambe le famiglie si sono poi citate in giudizio a vicenda e hanno citato in giudizio il pilota sopravvissuto, Jimmy Lee Garland.
  • Barry Seal non somigliava per niente a Tom Cruise. Era un tipo grosso e pesante soprannominato “El Gordo” dai membri del cartello di Medellin, che si traduce in “Il grassone”. Seal è stato incarnato in modo leggermente più preciso da Michael Paré in The Infiltrator (2016) un anno prima.
  • L’uomo con cui Barry parla nel corridoio della Casa Bianca, Connor Trinneer, è George W. Bush, figlio dell’allora vicepresidente George H. W. Bush. Lui racconta di aver volato con la Guardia nazionale aerea dal 1968 al 1974.
  • Tom Cruise, il regista Doug Liman e lo scrittore Gary Spinelli vivevano insieme nella casa utilizzata per le riprese. Tutti facevano le faccende quotidiane e Cruise aveva una sezione separata del frigorifero perché non voleva che il suo cibo fosse contaminato dalla “spazzatura” di Liman.
  • Doug Liman ha descritto il film come “una bugia divertente basata su una storia vera”.
  • JB, il fratello della moglie di Barry Seal, è un personaggio immaginario. Il vero Barry Seal non aveva tale cognato.
  • L’aereo su cui Barry Seal vola per gran parte del film (registrato ufficialmente con il codice N164HH, e apparso con questa registrazione nel film), è precipitato l’11 settembre 2015 l’ultimo giorno delle riprese, causando 2 morti.
  • Mauricio Mejía, che in questo film interpreta Pablo Escóbar, appare in due stagioni di Narcos (2015), serie tv sui cartelli colombiani della cocaina, nei panni di un soldato colombiano di nome Castaño.
  • Ron Howard era considerato regista, ma gli è stato preferito Doug Liman.
  • La cittadina di Ball Ground, in Georgia, è stata trasformata nella vera città di Mena, nell’Arkansas, per questo film. Questo è il più grande evento di natura pubblica e questo tipo di grande esposizione si verifica nella storia di Ball Ground.
  • Nonostante la presenza di cocaina nel film, non si vede nessuno dei personaggi utilizzarla.
  • Sarah Wright, che interpreta la moglie di Seal, ha 21 anni meno di Tom Cruise.
  • Cinque presidenti degli Stati Uniti sono caratterizzati, menzionati o sono apparsi in questo film: Jimmy Carter, Ronald Reagan, George Bush, Bill Clinton e George W. Bush.
  • Il titolo del film durante le riprese era “Mena”.
  • Insolitamente non vi è alcun “ricordo” o altra dedica per i due membri dell’equipaggio che sono morti l’ultimo giorno di riprese e responsabili delle sequenze dinamiche delle riprese aeree.
  • Questo è il terzo film biografico di Tom Cruise, dopo Nato il quattro luglio (1989) e Operazione Valchiria (2008).
  • Dennis Hopper ha anche interpretato Barry Seal in un film della HBO dei primi anni ’90 intitolato Doublecrossed.
  • Questo film è la seconda collaborazione tra Tom Cruise e il regista Doug Liman dopo Edge of Tomorrow – Senza domani (2014).
  • La DEA, l’ATF e l’FBI non hanno mai fatto irruzione nell’aeroporto di Barry Seal a Mena, nell’Arkansas, come rappresentato nel film. Fu arrestato a Ft Lauderdale nel 1983 per aver tentato di introdurre clandestini negli Stati Uniti. Questo è ciò che lo ha portato ad essere un informatore della DEA sul cartello di Medellin.
  • Barry Seal non è mai atterrato in un quartiere di periferia.
  • Il film costato 50 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 135 milioni.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore canadese Christophe Beck (Una notte da leoni, R.I.P.D., Ant-Man, Tower Heist).

TRACK LISTINGS:

1. A Fifth Of Beethoven – Walter Murphy and The Big Apple Band
2. One Way Out (Live At The Final Fillmore East Concert, 1971) – The Allman Brothers Band
3. Blue Bayou – Linda Ronstadt
4. Seguro Lo Hara Otro – John Ever Villa
5. Black Widow Blues – Townes Van Zandt
6. Hooked On Classics (Part 1 & 2) – Louis Clark & The Royal Philharmonic Orchestra
7. I Don’t Need You – THE TROYES
8. Loud N’ Restless – Loosely Tight
9. What Makes A Good Man – The Heavy
10. What Now? – Christophe Beck
11. Sandanistas Y Reagan – Christophe Beck
12. Heading To The States – Christophe Beck

 

 

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]