Quentin Tarantino svela due dei suoi film preferiti del decennio

Quentin Tarantino ama il cinema nella sua interezza poiché cresciuto a pane e cinema di genere, un appassionato di cinema onnivoro, privo di quel lato un po' snob spesso legato al termine cinefilo. I suoi film parlano chiaro: dal gangster movie agli spaghetti western, dal cinema di arti marziali al nostrano "poliziottesco", il mondo di Tarantino è una continua contaminazione di generi, elemento che ha reso il suo cinema tanto intrigante, coinvolgente e personale.

Lo scorso dicembre nell'ambito della consueta lista di titoli preferiti per l'anno che andava concludendosi, Tarantino ha indicato i suoi film preferiti del 2019, e nella sua ammirabile coerenza "cinefila" sempre apprezzabile ha indicato il capolavoro gangster The Irishman di Martin Scorsese recentemente candidato a 1o Premi Oscar, il sorprendente thriller con feroci alligatori Crawl - Intrappolati e il thriller-horror Doctor Sleep, quest'ultimo un sequel di Shining che si è rivelato un flop al box-office e per il sottoscritto una enorme delusione in generale.

Recentemente durante un'ospitata in un podcast (The Rewatchables), Tarantino ha invece citato un paio di titoli che secondo lui si potrebbero includere in una ideale top 10 dei migliori titoli del decennio. In prima battuta Tarantino cita il film di guerra Dunkirk, una scelta che non sorprende vista la qualità del kolossal di Cristopher Nolan, ma in secondo battuta arriva la sorpresa, il thriller d'azione con treni Unstoppable - Fuori controllo diretto dal compianto Tony Scott.

Tarantino ha voluto motivare la scelta dell'ultimo film diretto da Scott prima della sua morte:

L'ho scelto perché in realtà ho passato le ultime sei settimane ad esaminare un sacco di film dell'ultimo decennio, quindi ho potuto fare la mia Top 10. Stavo guardando un sacco di cose che mi piacevano e guardavo cose che non avevo mai avuto modo di guardare [prima]. ma pensavo potesse essere un contendente in un modo o nell'altro. E così uno di quelli che ho rivisitato era "Unstoppable". E quando l'ho visto mi ha lasciato senza fiato. Sia la combinazione del solo film che è sullo schermo, il film che è lì, e l'idea che sia uno degli ultimi grandi film di uno degli ultimi grandi registi di tutti i tempi, al culmine della sua competenza, facendo ciò che lui fa...Era il mio numero 10 della mia top 10 del decennio. E francamente, ora dopo averlo guardato di nuovo per questo [podcast], dovrebbe essere più in alto.

 

"Unstoppable" basato su eventi reali e che ha potuto contare su attori di calibro (Denzel Washington, Chris Pine e Rosario Dawson) ha incassato ben 167 milioni di dollari (da un budget di 85) senza contare la candidatura all'Oscar per il Miglior montaggio sonoro, che perse onorevolmente contro Inception.

 

Fonte: DarkHorizons

 

 

  • shares
  • Mail