• Film

Stasera in tv: “Scent of a Woman: Profumo di Donna” su Rete 4

Rete 4 stasera propone “Scent of a Woman – Profumo di donna”, film drammatico del 1992 diretto da Martin Brest e interpretato da Al Pacino, Chris O’Donnell, James Rebhorn, Gabrielle Anwar e Philip Seymour Hoffman.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Al Pacino: Tenente Colonnello Frank Slade
Chris O’Donnell: Charlie Simms
James Rebhorn: Sig. Trask
Gabrielle Anwar: Dana (Donna)
Philip Seymour Hoffman: George Willis Jr.
Richard Venture: W.R. Slade
Bradley Whitford: Randy Slade
Gene Canfield: Manny
Nicholas Sadler: Harry Havemeyer
Todd Louiso: Trent Potter
Matt Smith: Jimmy Jameson
June Squibb: sig.ra Hunsaker
Frances Conroy: Christine Downes
Ron Eldard: Agente Scelto Gore

Doppiatori italiani

Giancarlo Giannini: Ten. Col. Frank Slade
Riccardo Onorato: Charlie Simms
Pietro Biondi: Sig. Trask
Chiara Colizzi: Dana (Donna)
Massimiliano Alto: George Willis Jr.
Luciano De Ambrosis: W.R. Slade
Massimo Rinaldi: Randy Slade
Eugenio Marinelli: Manny
Fabrizio Vidale: Harry Havemeyer
Paolo Vivio: Trent Potter
Gaetano Varcasia: Agente Scelto Gore

 

La trama

 

Charles Simms (Chris O’Donnell) è uno studente proveniente da una prestigiosa scuola, ben educato, molto intelligente, anche se lui sembra non accorgersene, che arrotonda il sussidio statale scolastico con alcuni piccoli lavori in qualità di accompagnatore.

Il suo prossimo lavoro consisterà nell’assistere il tenente-colonnello Frank Slade (Al Pacino), ufficiale e non vedente ormai in congedo da qualche anno durante le festività del giorno del ringraziamento.

Nel frattempo l’ultimo giorno di scuola Charles assiste ad uno scherzo ai danni della macchina del preside, quest’ultimo lo convoca in ufficio chiedendogli i nomi dei responsabili in cambio di una lettera di raccomandazione per l’università.

Durante le festività Charles pensa molto alla proposta del preside, mentre impara a conoscere Slade che si rivela una persona molto interessante fascinosa e al contempo indurita dagli eventi della vita, nonchè irresistibile seduttore di belle donne per le quali l’uomo non nasconde una grande passione.

Dopo il pranzo del ringraziamento passato in casa del fratello di Slade, Charles ha un’avventurosa corsa in Ferrari con Slade e ne sventa un tentativo di suicidio, il rapporto tra i due si consoliderà e Slade diverrà punto di riferimento e sorta di figura paterna per il regazzo, ancora indeciso sull’opportunità offertagli dal suo preside…

 

Il nostro commento

 

Scent of a Woman è il remake di Profumo di donna di Dino Risi, pellicola del 1974 interpretata da un istrionico Vittorio Gassman. Il regista Martin Brest non si impegna più di tanto a connotare registicamente il film, segue la scia dell’interpretazione del grande Al Pacino che si conquista un meritato e doveroso premio Oscar.

Il film è questo, la storia è una tela bianca su cui improvvisare l’intensa gamma emotiva del personaggio di Pacino, il giovane coprotagonista si lascia guidare dagli anni e dall’esperienza accumulati dal protagonista rendendosi conto pienamente del pezzo di storia del cinema hollywoodiano con cui sta recitando e adoperandosi dignitosamente a fare la propria parte.

Brest (Beverly Hills Cop, Vi presento Joe Black) fa quello che fece a suo tempo Barry Levinson con Rain Man e Dustin Hoffman, lo si potrebbe tacciare di manierismo, di essersi adagiato troppo su un copione cucito addosso al’iper-talentuoso protagonista, noi preferiamo pensare che abbia voluto lasciar spazio alla recitazione sfornando un dignitoso remake e regalando ad Al Pacino il giusto palcoscenico per una grande performance.

 

Curiosità

  • Il film è il remake dell’omonimo film Profumo di donna del 1974, diretto da Dino Risi e interpretato da Vittorio Gassman, tratto dal romanzo “Il buio e il miele” di Giovanni Arpino del 1969.
  • Il film è stato candidato a 4 Premi Oscar, tra cui miglior film e regia, con una statuetta vita al Miglior attore protagonista (Al Pacino).
  • Il film ha vinto 3 Golden Globes: Miglior film drammatico, Miglior attore in un film drammatico (Al Pacino) e Migliore sceneggiatura (Bo Goldman).
  • La scena sulla strada in cui il tenente colonnello Slade cade su un bidone della spazzatura non era in realtà pianificata.
  • Al Pacino è stato aiutato da una scuola per non vedenti nella sua preparazione per questo ruolo.
  • Al Pacino restava spesso nel personaggio fuori dal set, usando il suo bastone con cui camminare e senza mai guardare nessuno quando gli parlavano.
  • Al Pacino e Gabrielle Anwar hanno provato il loro tango per 2 settimane. La scena ha richiesto 3 giorni di riprese.
  • Il regista Martin Brest ha rinnegato la versione del film trasmessa dalle compagnie aeree e dalla televisione.
  • Philip Seymour Hoffman ha fatto il provino per il suo ruolo cinque volte prima di essere scelto. Stava svolgendo vari lavori tra sporadici ruoli cinematografici e televisivi, rifornendo gli scaffali di una gastronomia di Manhattan prima di essere scelto. Hoffman lo ha citato come il film che ha cambiato la sua carriera.
  • Leonardo DiCaprio ha fatto il provino per interpretare Charlie.
  • Al Pacino originariamente rifiutò il ruolo e Jack Nicholson, Harrison Ford, Dustin Hoffman e Joe Pesci furono considerati. Su consiglio del suo agente Pacino accettò con riluttanza la parte. In seguito l’attore ha dato il merito al suo agente per avergli fatto riconsiderare un ruolo da Oscar.
  • La prima scelta per Frank Slade fu Jack Nicholson.
  • Al Pacino ha raccontato di un momento imbarazzante in un ascensore affollato dopo aver vinto il suo primo Oscar. All’insaputa di Pacino, la testa della sua statuetta stava colpendo una famosa attrice sul suo posteriore. Quando si voltò, Pacino spiegò rapidamente che era stato il suo Oscar, non lui, la causa del suo disagio.
  • Scene che mostrano al pubblico la Baird School e la descrivono come un collegio per soli uomini sono state girate alla Emma Willard School, una delle più antiche scuole per donne del paese.
  • Quasi tutte le scene dell’hotel sono state girate di notte per evitare di interrompere l’attività alberghiera.
  • Ben Affleck, Matt Damon, Brendan Fraser, Cole Hauser, Randall Batinkoff e Anthony Rapp hanno fatto audizioni per il ruolo di Charlie Simms. Nello stesso anno, tutti e sei gli attori e Chris O’Donnell hanno recitato in Scuola d’onore (1992), con una trama che ruota attorno ad una scuola preparatoria.
  • Oltre a vincere l’Oscar per il miglior attore, Al Pacino la stessa edizione è stato nominato anche come attore non protagonista per Americani (1992).
  • Secondo Chris O’Donnell, quando la produzione fu autorizzata a girare al Plaza Hotel di Manhattan, accettarono di autorizzare un cameo dell’allora proprietario Donald Trump con la futura moglie Marla Maples. Apparentemente quando una limousine lascia Pacino e O’Donnell all’ingresso dell’hotel, proprio dietro di loro Trump e Maples escono da un’altra limousine. La scena di Trump è stata poi tagliata.
  • Chris Rock ha chiesto di fare un’audizione per la parte di Charlie, ma è stato respinto.
  • Due coreografi, Jerry Mitchell e Paul Pellicoro, hanno guidato la scena della danza tra Donna e il Colonnello Slade.
  • Stephen Dorff è stato considerato per il ruolo di Charlie Simms.
  • Il  direttore della fotografia Mikael Salomon è stato sostituito da Donald E. Thorin dopo dieci giorni di riprese.
  • È stato riferito che, al fine di far piangere Chris O’Donnell durante la scena di quasi suicidio del tenente colonnello Slade, Al Pacino ha dovuto prenderlo da parte e urlargli contro in “stile sergente istruttore”.
  • Il film costato 31 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 134.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono di Thomas Newman (American Beauty, Il miglio verde , Erin Brockovich, Skyfall, Saving Mr. Banks).

TRACK LISTINGS:

1. Main Title
2. A Tour Of Pleasures
3. Tract House Ginch
4. 45 In 25
5. Balloons
6. Cigars Part Two
7. Por Una Cabeza
8. Long Gray Line
9. The Oakroom
10. Park Ave.
11. Witnesses
12. Beyond Danger
13. La Violetera
14. Other Plans
15. Assembly
16. Fleurs De Rocaille
17. End Title

 

 

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

 

 

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann