NAACP Image Awards 2020, vincitori: premi a “Il diritto di opporsi”, “Noi” e “Dolemite is My Name”

Scopri tutti i vincitori delle categorie cinematografiche agli annuali “NAACP Image Awards”.

La NAACP (National Association for the Advancement of Colored People), associazione che sostiene i diritti degli afroamericani e una delle più importanti organizzazioni per i diritti civili in USA, come ogni anno ha annunciato i vincitori dei prestigiosi “Image Awards”, premi suddivisi in 35 diverse categorie e di cui vi proponiamo naturalmente quelle dedicate al cinema.

La 51a edizione dei NAACP Image Awards ha visto premiati il legal-dramma Il diritto di opporsi che si è aggiudicato 4 categorie (miglior film, attore protagonista, attore non protagonista e miglior cast), segue a ruota l’horror psicologico Noi con due categorie (migliore attrice non protagonista e sceneggiatura) mentre Dolemite is My Name di Netflix è il miglior film indipendente e l’esordiente Chiwetel Ejiofor è miglior regista per Il ragazzo che catturò il vento, ancora una produzione Netflix.

Sorpresa della serata è stata la quindicenne Marsai Martin che si è aggiudicata due categorie per la recitazione con la commedia La piccola boss (miglior attrice non protagonista e miglior interpretazione straordinaria).

A seguire trovate la lista completa dei vincitori delle categorie cinematografiche.

 

MIGLIOR FILM

 

Il diritto di opporsi – Just Mercy (Warner Bros. Pictures) – VINCITORE
Dolemite is My Name (Netflix)
Harriet (Focus Features)
Queen & Slim (Universal Pictures)
Noi (Universal Pictures)

 

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

 

Michael B. Jordan – Il diritto di opporsi – Just Mercy (Warner Bros. Pictures) – VINCITORE
Chadwick Boseman – City of Crime – 21 Bridges (STX Films)
Daniel Kaluuya – Queen & Slim (Universal Pictures)
Eddie Murphy – Dolemite is My Name (Netflix)
Winston Duke – Noi (Universal Pictures)

 

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Lupita Nyong’o – Noi (Universal Pictures) – VINCITORE
Alfre Woodard – Clemency (Neon)
Cynthia Erivo – Harriet (Focus Features)
Jodie Turner-Smith – Queen & Slim (Universal Pictures)
Naomie Harris – Black and Blue (Screen Gems/Sony Pictures)

 

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

 

Jamie Foxx – Il diritto di opporsi – Just Mercy (Warner Bros. Pictures) – VINCITORE
Leslie Odom, Jr. – Harriet (Focus Features)
Sterling K. Brown – Waves (A24)
Tituss Burgess – Dolemite Is My Name (Netflix)
Wesley Snipes – Dolemite Is My Name (Netflix)

 

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

 

Marsai Martin – La piccola boss – Little (Universal Pictures) – VINCITORE
Da’Vine Joy Randolph – Dolemite is My Name (Netflix)
Janelle Monáe – Harriet (Focus Features)
Jennifer Lopez – Le ragazze di Wall Street – Hustlers (STX Films)
Octavia Spencer – Luce (Neon)

 

MIGLIOR INTERPRETAZIONE STRAORDINARIA

 

Marsai Martin – La piccola boss – Little (Universal Pictures) – VINCITORE
Cynthia Erivo – Harriet (Focus Features)
Jodie Turner-Smith – Queen & Slim (Universal Pictures)
Rob Morgan – Il diritto di opporsi – Just Mercy (Warner Bros. Pictures)
Shahadi Wright Joseph – Noi (Universal Pictures)

 

MIGLIOR CAST

 

Il diritto di opporsi – Just Mercy (Warner Bros. Pictures) – VINCITORE
Dolemite is My Name (Netflix)
Harriet (Focus Features)
Queen & Slim (Universal Pictures)
Noi (Universal Pictures)

 

MIGLIOR FILM INDIPENDENTE

 

Dolemite is My Name (Netflix) – VINCITORE
Clemency (Neon)
Luce (Neon)
Queen & Slim (Universal Pictures)
Il ragazzo che catturò il vento (Netflix)

 

MIGLIOR INTERPRETAZIONE STRAORDINARIA (DOPPIAGGIO)

 

James Earl Jones – Il re leone (Walt Disney Studios) – VINCITORE
Alfre Woodard – Il re leone (Walt Disney Studios)
Donald Glover – Il re leone (Walt Disney Studios)
Lupita Nyong’o – Serengeti (Discovery Channel)
Sterling K. Brown – Frozen II (Walt Disney Studios)

 

MIGLIOR DOCUMENTARIO CINEMATOGRAFICO

 

Toni Morrison: The Pieces I Am (Magnolia Pictures) – VINCITORE
Miles Davis: Birth Of The Cool (Eagle Rock Entertainment)
The Black Godfather (Netflix)
The Apollo (HBO)
True Justice: Bryan Stevenson’s Fight for Equality (HBO)

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA

 

Jordan Peele – Noi (Universal Pictures) – VINCITORE
Chinonye Chukwu – Clemency (Neon)
Destin Daniel Cretton, Andrew Lanham – Il diritto di opporsi – Just Mercy (Warner Bros. Pictures)
Doug Atchison – Brian Banks (Bleeker Street and ShivHans)
Kasi Lemmons, Gregory Allen Howard – Harriet (Focus Features)

 

MIGLIOR REGIA

 

Chiwetel Ejiofor – Il ragazzo che catturò il vento (Netflix) – VINCITORE
Jordan Peele – Noi (Universal Pictures)
Kasi Lemmons – Harriet (Focus Features)
Mati Diop – Atlantics (Les Films du Bal Presente en Co-Production avec Cinekap et Frakas Productions en Co-Production avec Arte France Cinema et Canal+ International for Netflix)
Reginald Hudlin – The Black Godfather (Netflix)

 

Fonte: The Hollywood Reporter