Box Office, il Coronavirus colpisce anche gli incassi Usa: crollo totale con Onward ancora in testa

Male al debutto The Hunt e Bloodshot.

Ciò che Hollywood temeva, si è puntualmente verificato. L’allarme da pandemia da Covid-19 è arrivato anche negli States, con inevitabili conseguenze sul box office americano. Il crollo negli incassi è stato vertiginoso, con appena 50,353,000 dollari incassati in tutto il weekend. Non si vedeva nulla dall’agosto del 2017. Ma a metà marzo non si era mai visto nulla di simile. Onward della Pixar ha perso addirittura il 73% degli incassi rispetto al debutto di 7 giorni fa, mantenendo comunque la prima posizione con appena 10 milioni di dollari in tasca. Totale, 60 milioni (102 in tutto il mondo). Per la Disney un duro colpo, perché il primo dei due Pixar originali del 2020 è decisamente uscito nel momento sbagliato, il più errato dell’anno. Debutto da 9.5 milioni di dollari per I Still Believe con KJ Apa, mentre Bloodshot con Vin Diesel, costato 50 milioni di dollari, non ha superato i 9.3 totali.

A quota 64 milioni troviamo The Invisible Man (122,719,685 dollari in tutto il mondo), che ha avuto la fortuna di uscir prima che il Coronavirus arrivasse anche in America, mentre The Hunt ha deluso le aspettative. Appena 5.3 milioni di dollari per la pellicola Universal, uscita in 3000 copie e con una media inferiore ai 1800 dollari a sala. A quota 146 milioni troviamo Sonic (306,506,328 worldwide), seguito dai 62 de Il richiamo dellal foresta, dai 13.4 del deludente The Way Back, dai 10 di Emma e dai 204 di Bad Boys For Life (417,872,598 in tutto il mondo), riuscito a rimanere in Top10 con poco più di un milione di dollari incassato in 3 giorni. Questo fa capire il fuggi fuggi generale dai cinema d’America diventato realtà nel weekend.

Scene purtroppo già viste in Italia, e non a caso tutti gli studios hanno posticipato le uscite delle prossime settimane. Fino al 10 aprile, incredibile ma vero, non uscirà alcun film legato ad una major. Sarà Trolls 2 della Universal, slittamenti permettendo, a far ripartire il botteghino Usa, da oggi entrato nel limbo nero chiamato Covid-19.