Stasera in tv: "Suburbicon" su Rai 3

Rai 3 stasera propone "Suburbicon", black-comedy del 2017 diretta da George Clooney, scritta da Clooney con i fratelli Coen e Grant Heslov e interpretata da Matt Damon, Julianne Moore e Oscar Isaac.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Matt Damon: Gardner Lodge
Julianne Moore: Rose / Margaret
Oscar Isaac: Bud Cooper
Noah Jupe: Nicky Lodge
Glenn Fleshler: Ira Sloan
Megan Ferguson: June
Jack Conley: Hightower
Gary Basaraba: zio Mitch
Michael D. Cohen: Stretch
Karimah Westbrook: sig.ra Mayers
Leith Burke: sig. Mayers
Tony Espinosa: Andy Mayers
Alex Hassell: Louis
James Handy: sindaco Billings
Mark Leslie Ford: Bill Thackery
Nancy Daly: Linda
Robert Pierce: Ed Pappas
Frank Califano: padre Dominicus
Allan Wasserman: Roger
Mather Zickel: James
Steven Shaw: dott. Jennings
Don Baldaramos: reverendo Jones
Steve Monroe: Henry il postino
Pamela Dunlap: sig.ra Krup

Doppiatori italiani

Massimiliano Manfredi: Gardner Lodge
Roberta Pellini: Rose / Margaret
Niseem Onorato: Bud Cooper
Giulio Bartolomei: Nicky Lodge
Roberto Stocchi: Ira Sloan
Fabrizio Pucci: Hightower
Stefano De Sando: zio Mitch
Luigi Ferraro: Stretch
Francesca Fiorentini: sig.ra Mayers
Marco Vivio: Louis
Carlo Valli: sindaco Billings
Gabriele Lopez: Bill Thackery
Tiziana Avarista: Linda
Franco Mannella: Ed Pappas
Bruno Alessandro: padre Dominicus
Ambrogio Colombo: Roger
Gianfranco Miranda: James
Carlo Reali: dott. Jennings
Oliviero Dinelli: reverendo Jones
Marco Mete: Henry il postino
Graziella Polesinanti: sig. ra Krup

 

Trama e recensione


 

Suburbicon è lo specchio ideale di un gioioso sobborgo californiano degli anni ’50, dove il meglio e il peggio dell’umanità si riflettono nelle azioni della gente comune. Ma dopo un misterioso omicidio, una famiglia apparentemente perfetta è costretta a ricorrere al ricatto, alla vendetta e al tradimento per sopravvivere.

 

 

Interviste al cast


 

Matt Damon nel film interpreta Gardner Lodge, marito e padre modello, che si ritrova in grande difficoltà quando viene a contatto con l’elemento criminale di Suburbicon.

Il film inizia con una serie di certezze sul mio personaggio. Certezze che iniziano a incrinarsi quando lo vediamo tentare ripetutamente di tenere la situazione sotto controllo e fallire. Per interoretare Gardner Ho messo su qualche chilo. Gli uomini degli anni ‘50 non si tenevano in forma come facciamo oggi, o erano magrissimi o erano belli grassi. Mio nonno era uno di quelli grassi e io ho voluto assomigliargli, quindi ho dovuto modificare la linea del mio fisico. E’un piccolo dettaglio, ma è molto tipico di quegli anni.

 

Oscar Isaac nel film interpreta il sospettoso assicuratore Bud Cooper, Clooney è rimasto molto colpito dall'attore che molti ricorderanno nei panni del pilota Poe Dameron in "Star Wars: Il risveglio della Forza".

Oscar mi ha colpito molto in questi ultimi anni, è davvero di un altro livello. E sono anche un po’ invidioso, perché quello di Cooper era il ruolo che all’inizio mi avevano offerto i Coen. E’un personaggio favoloso che dà il via a una serie di crimini piuttosto orrendi. Sostanzialmente nel film si prende la scena.

 

Nel decennio che seguì la Seconda Guerra mondiale, l’emergente middle class americana iniziò a stabilirsi nei sobborghi intorno alle città: case idilliache, con costi accessibili e in comunità ben organizzate. Per molti il sogno americano di possedere una casa diventava una realtà per la prima volta come spiega Clooney:

Il Governo aiutava i veterani ad acquistare una bella casetta con un garage e un giardino. Potevi trovare un buon lavoro, avere un bel vicinato e crearti una famiglia, se eri bianco. La cosa divertente è rimuovere quella patina della perfetta vita casalinga e vedere quanto le cose possono degenerare.

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

Curiosità


 


  • Josh Brolin è stato scritturato nel film come allenatore di baseball, ma le sue scene sono state rimosse dopo una proiezione di prova. George Clooney ha ammesso che le sue scene incidevano in negativo sulla tensione del film ma che gli è dispiaciuto molto rimuovere Brolin dal montaggio finale poiché considerava le sue scene una delle parti più divertenti dell'intero film.

  • La comunità e la tensione razziale sono strettamente basate sui veri eventi verificatisi nella comunità di Levittown, Pennsylvania. Le interviste e le notizie che appaiono in tv sono di veri cittadini. Provengono da un documentario intitolato "Crisis In Levittown, PA" del 1957 reperibile su Youtube.

  • Il dramma radiofonico che si svolge nella stanza dei bambini è un episodio di Suspense del 31 agosto 1958 intitolato The Whole Town's Sleeping, basato su un racconto di Ray Bradbury, narrato da William Conrad e interpretato da Agnes Moorehead.

  • Dopo aver recitato in quattro dei loro film, questa è la prima volta che George Clooney dirige una sceneggiatura dei fratelli Coen.

  • Questo segna la prima volta che George Clooney dirige un film in cui non ha anche un ruolo da attore.

  • George Clooney ha proiettato questo film per il famoso scrittore e produttore televisivo Norman Lear, non estraneo a progetti che affrontano temi esplosivi o controversi come la sua serie Arcibaldo (1971). Dopo aver visto il film, Lear ha detto a Clooney: "Questo è il film più arrabbiato che abbia mai visto".

  • Il cartone animato in televisione un minuto prima della fine del film è il premio Oscar Gerald McBoing-Boing (1950)

  • George Clooney, Matt Damon, Julianne Moore e Oscar Isaac sono già apparsi in alcuni film dei fratelli Coen.

  • Varie tonalità di verde brillante e giallo sono i colori dominanti dell'arredamento.

  • Quando l'investigatore dell'assicurazione visita, Margaret spegne la tv e per farlo uno Zenith Flash-Matic, il primo telecomando per tv wireless. Fondamentalmente era una torcia con un raggio molto stretto. Si mirava ad uno dei quattro angoli della console tv per attivare una funzione.

  • Il film costato 25 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 13.


 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

La colonna sonora




  • Le musiche originali del film sono del compositore Premio Oscar Alexandre Desplat (Grand Budapest Hotel, La forma dell'acqua - The Shape of Water). Altri crediti di Desplat includono musiche per Il racconto dei racconti - Tale of Tales, Pets - Vita da animali, L'ufficiale e la spia, Piccole donne e Black Widow.


TRACK LISTINGS:

1. Welcome To Suburbicon
2. Friends
3. When I Fall In Love
4. A Prayer For Rose
5. 7000 Apples
6. Men In The House
7. Bud Cooper
8. The Line Up
9. A Sweet Aroma
10. We'll Go To Aruba
11. What Did You Do?
12. Mrs. Lodge Called
13. Something Sad
14. Blonde
15. Basement Games
16. Closet Conversation
17. Unlucky Bud
18. Falling Apart
19. Nicky Trapped
20. Aftermath
21. Sunday in Suburbicon
22. Playing Catch In The Sun
23. Suburbicon Good Night

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail