• Film

Hall: trailer e poster del film horror di Francesco Giannini

Un virus dilaga in un albergo nell’horror d’esordio del regista Francesco Giannini.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Il sito Dread Central segnala Hall, un nuovo horror di produzione canadese che segna l’esordio del regista Francesco Giannini che dirige da una sceneggiatura di Derrick Adams e Adam Kolodny (da una storia di Giannini). Il film sviluppato con un piccolo budget con l’intenzione di imitare il successo del Paranormal Activity originale è girato in un’unica location e segue il propagarsi di un letale virus tra i corridoi di un hotel e la lotta per la sopravvivenza di due donne estranee.

 

La trama ufficiale:

 

Quando i corridoi di un albergo sono devastati da un misterioso virus, la turista incinta Naomi (Yumiko Shaku) viene tragicamente spinta in una lotta per la sopravvivenza. Costretta a farsi strada tra altre vittime impotenti e sparpagliate nell’hotel, Naomi incontra Val (Carolina Bartczak). Separata da sua figlia Kelly (Bailey Thain), Val deve farsi strada attraverso il lungo e stretto tratto di questa isolata ecatombe, il tutto tenendosi fuori dalla portata dei rimanenti infetti.

 

Il cast è completato da Mark Gibson, Julian Richings,Vlasta Vrana, Dawn Ford, Kathleen Fee, Genti Bejko, Kayo Yasuhara, Mohamed El-Husseini, Marc Natoli, Val Mervis, Kim Richardson e Rebecca Rowley.

[quote layout=”big” cite=”Francesco Giannini – Regista]È una strana coincidenza che il nostro film venga proiettato contemporaneamente alla devastante crisi del Coronavirus. Non avrei mai pensato che la storia immaginaria del contagio virale che abbiamo creato in Hall sarebbe diventata un riflesso della realtà in un intervallo di tempo così stretto tra l’uscita del film e la pandemia che si sta verificando proprio ora. Tuttavia, le idee e i temi esplorati nel film sono stati nel mio processo di pensiero per un po’ a causa dei precedenti focolai di virus a cui ho assistito.[/quote]

 

Il talento di Francesco Giannini per la narrazione è diventato evidente durante la sua infanzia, quando rievocava scene de Il Signore degli Anelli con suo fratello nel loro seminterrato. Ha iniziato la sua carriera nell’industria cinematografica come attore, interpretando piccoli ruoli in film come X-Men e 300. La recitazione lo ha aiutato a pagare la scuola, dove ha conseguito una laurea in Sociologia e Studi cinematografici e un attesto nel settore della Comunicazione. Con la sua conoscenza della condizione umana e la passione per il cinema, Giannini possiede le qualità di un grande narratore. Alla fine, ha compiuto il passaggio dalla recitazione davanti alla macchina da presa alla regia dietro di essa. Oltre a recitare e dirigere, ha anche lavorato come produttore, direttore della fotografia e montatore. Avendo avuto l’opportunità di lavorare in diverse posizioni cinematografiche, Giannini ha acquisito una conoscenza approfondita del processo di produzione e ha sviluppato un occhio attento ai dettagli. Il suo primo cortometraggio, The Race of Life, è stato proiettato al Festival di Cannes nel 2012. Il suo cortometraggio successivo, The Prince, basato su una favola italiana, è stato proiettato al Festival Internazionale del Cinema di Milano ed è arrivato secondo nella categoria Actra Shorts. Nel 2013, ha fondato la sua società di produzione, Franky Films. Giannini continua ad espandere la sua rete di contatti e a costruire relazioni con colleghi cineasti per aprire le porte a nuove opportunità. Oltre a produrre in collaborazione con altre società, sta attualmente sviluppando diversi progetti personali attraverso Franky Films in una varietà di generi sia per la televisione che per il grande schermo.

 

 

Fonte: Franky Films