Coronavirus: non tutti i cinema americani potranno riaprire

Le catene multisala americane a livello nazionale non sarebbero pronte alla imminente riapertura.

E’ imminente la riapertura dei cinema americani, ma sembra che non tutte le multisala statunitensi (AMC, Cinemark, Regal) potranno tornare operative la prossima settimana a causa delle conseguenze sul mercato conseguenza dell’emergenza Covid-19.

Il sito Deadline riporta che la National Association of Theatre Owners (NATO) in una dichiarazione ha chiarito che i cinema non saranno ancora in grado di tornare completamente alla normale operatività.

[quote layout=”big”]Mentre alcuni stati e località stanno iniziando ad autorizzare l’apertura di sale cinematografiche in determinate condizioni, l’industria cinematografica è anche nazionale. Fino a quando la maggior parte dei mercati negli Stati Uniti non saranno aperti, e in particolare i principali mercati, è improbabile che siano disponibili nuovi film a largo raggio. Di conseguenza, alcuni cinema in alcune aree autorizzati ad aprire potrebbero essere in grado di riaprire economicamente con prodotti di repertorio; tuttavia, molti cinema non saranno in grado di aprire in modo fattibile.[/quote]

 

La mancanza di nuove uscite da poter proporre agli spettatori è un problema che resterà tale almeno sino a giugno, quindi manca di fatto materia prima per alcuni cinema. Nel frattempo i cinema e drive-in indipendenti in Georgia riapriranno presto le loro porte e diventeranno una sorta di test nazionale su cui poi basare la riapertura a livello nazionale.