Ghoulies: Luca Bercovici fa un appello a Sony Pictures per un reboot

Una petizione lanciata online da un fan annuncia che Luca Bercovici e Jefery Levy, rispettivamente regista e co-sceneggiatore di Ghoulies, hanno colto l'occasione del 35° anniversario della commedia horror anni ottanta di Empire Pictures per chiedere a Sony Pictures, attuale detentori dei diritti sul franchise, di poter realizzare un reboot per rilanciare la saga degli scatenati mostriciattoli cugini "trash" degli iconici Gremlins.

A seguire trovate il resto del contenuto della petizione:

...Bercovici e Levy stanno esortando i fan a salire sul trono di porcellana e a sostenere la campagna #ghouliesreboot per mostrare a Sony che il pubblico vuole un nuovo capitolo nella serie originariamente rilasciata dal 1985 al 1994. I ghoulies sono rimasti dormienti nelle profondità dell'U-Bend per 26 anni e Levy e Bercovici hanno molte grandi idee per un reboou come spiega Bercovici,

"Perché un" GHOULIES "riavvia? Perché ora? Un'intera generazione di bambini è cresciuta con "Ghoulies", ed è stata a sua volta spaventata, inorridita, disgustata e ridendo fragorosamente e istericamente. La portata di "Ghoulies" era - ed è - leggendaria. I bambini hanno paura di usare il bagno per paura della creatura verde viscida che potrebbe nascondersi dentro. "Alla fine ti prendono". Tale slogan ha risuonato nel corso dei decenni; legioni di persone di una certa età lo riconosceranno immediatamente, probabilmente con un sorriso, perché "Ghoulies" è per sempre incorporato nell'infanzia di quella generazione, ricordato quasi con affetto; quella prima volta che videro al cinema o sugli scaffali di Blockbuster. "Mamma, possiamo avere" Ghoulies? ", Era la Bestia Nera di ogni madre negli anni '80"

Bercovici continua, spiegando perché i piccoli demoni erano così amati e perché il pubblico oggi li accoglierà a braccia aperte.

I Ghoulies stessi erano divertenti, accessibili, in gran parte senza astuzia, sfacciatamente erano ciò che erano; piccole creature primordiali, non intrinsecamente malvagie, ma assorbivano le caratteristiche del loro "padrone". I Ghoulies erano come bambini; bambini disgustosi, verdi e viscidi, ma stranamente carini, con il loro senso dell'umorismo deformato. Parte del divertimento del film era in attesa di vedere che tipo di bravate ridicolmente grottesche avrebbero combinato. "Ghoulies" trascendeva la sua generazione originale e fu abbracciato dalla generazione successiva che amava il mondo stranamente strano e sciocco dei Ghoulies. Il culto di "Ghoulies" è cresciuto legione di decenni; questa legione di vecchi fan e un'intera generazione di nuovi fan bramano un nuovo "Ghoulies" per il nuovo millennio".

Con numerosi DVD ricchi di contenuti extra, magliette, statue, un libro di retrospettiva in arrivo e molto altro ancora in arrivo dal franchise, non è tempo di avere finalmente anche un nuovo film?

Una volta raggiunto il nostro obiettivo distintivo, questa petizione verrà inoltrata al CEO di SONY Tony Vinciquerra, e si spera che possano iniziare discussioni tra Luca Bercovici, Jefery Levy e Steve Bersch presso Screen Gems (una divisione di Sony) in merito alla produzione di un nuovo ed entusiasmante reboot di GHOULIES!


Per gli adolescenti degli anni ottanta i Ghoulies, insieme a Critters e Gremlins, sono un punto di riferimento imprescindibile per i patiti del cosiddetto filone "creature feature" che negli anni ottanta ha avuto un momento d'oro grazie all'utilizzo di effetti pratici e animatronica della vecchia scuola.

Ideato nel 1983 da Charles Band con il titolo "Beasties", l'originale "Ghoulies" debutta nel 1985 diretto dall'esordiente Bercovici con effetti speciali ad opera della Mechanical and Makeup Imageries Inc. di John Carl Buechler (Nightmare 4, From Beyond - Terrore dall'ignoto, Re-Animator). Nel cast c'è  anche Mariska Hargitay al suo debutto cinematografico, l'attrice diventerà famosa per il ruolo del detective Olivia Benson nella serie tv Law & Order - Unità vittime speciali.

Dopo il successo dell'originale seguito alla sua uscita in home-video arriveranno nell'ordine: Ghoulies II - Il principe degli scherzi (1988) diretto da Albert Band papà di Charles Band; Ghoulies III - Anche i mostri vanno al college (1991) diretto da John Carl Buechler che ha curato gli effetti speciali del franchise e la saga si conclude con il direct-to-video Ghoulies IV (1994) di Jim Wynorski che scatenerà l'ira dei fan sostituendo i classici e amati "pupazzi" con attori in costume.

Se come il sottoscritto volete firmare la petizione e passare parola, la trovate QUI.

 

Fonte: Bloody Disgusting

 

  • shares
  • Mail