Out: trailer del primo corto Pixar con un protagonista gay

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Disney + ha reso disponibile via Twitter un trailer del nuovo cortometraggio animato Out, primo corto dello studio con protagonista un personaggio gay. Si tratta di un grosso passo in avanti per Pixar e Disney che hanno sempre avuto qualche difficoltà a rappresentare personaggi LGBTQ e quando lo hanno fatto si trattava di personaggi marginali o non esplicitamente rappresentativi.

Il nuovo corto della Pixar fa parte della serie SparkShorts disponibile su Disney + e segue un uomo di nome Greg che cerca il momento migliore per fare coming out con i suoi genitori mentre si prepara a trasferirsi in città con il suo ragazzo, Manuel. Il tumulto interiore di Greg aumenta quando i suoi genitori gli fanno una sorpresa e vengono ad aiutarlo a fare le valigie. In una svolta magica di eventi, Greg cambia corpo con il suo cane e, mentre cerca di nascondere le prove della sua relazione, si rende presto conto che non dovrebbe nascondere chi è veramente ai suoi genitori.

"Out" è diretto dall'esordiente Steven Clay Hunter che ha curato gli effetti visivi di Alla ricerca di Dory e collaborato come animatore ai classici Alla ricerca di Nemo, Wall-E, Il viaggio di Arlo e Toy Story 4.

Per quanto riguarda precedenti rappresentazioni di personaggi gay, nel recente Onward c'è stato l'agente Spector, un personaggio secondario a cui si fa riferimento come lesbica; in "Toy Story 4" abbiamo visto sullo sfondo due madri lasciare e riprendere la loro figlia da un asilo nido; in Avengers: Endgame c'è stata una breve apparizione di un personaggio gay che faceva un fugace cenno ad un appuntamento con un uomo e nel remake live-action La bella e la bestia c'è stata una sequenza di canto con LeFou, il compagno di Gaston interpretato da Josh Gad che balla fugacemente con un uomo, personaggio che il regista Bill Condon ha definito un "momento esclusivamente gay in un film Disney" e che ha creato malumori e spinto ad una campagna di boicottaggio. Inoltre nel recente Star Wars: The Rise of Skywalker c'è stato un breve bacio tra due donne combattenti della Resistenza che ha creato qualche problema di censura a Disney che ha dovuto rimuovere il bacio in alcuni paesi come Singapore. A proposito di quel bacio il regista J.J. Abrams ha dichiarato "Nel caso della comunità LGBTQ, è stato importante per me che le persone che vanno a vedere questo film sentano di essere rappresentate nel film".

 


 

Fonte: Variety

 

 

  • shares
  • Mail