Gonjiam: Haunted Asylum - l'horror coreano fruirà di un remake americano

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Il sito THR riporta che l'horror found footage Gonjiam: Haunted Asylum del 2018 fruirà di un remake in lingua inglese grazie alla partnership siglata dall'americana Black Box Management e dalla sudcoreana BH Entertainment.

L'originale "Gonjiam: Haunted Asylum" diretto da Jung Bum-shik è incentrato su una troupe di una serie web horror che si reca in un manicomio abbandonato, il realmente esistente Gonjiam del titolo, per una trasmissione in diretta al fine di raccogliere visualizzazioni e pubblicità. ma scopriranno sulla loro pelle che le storie di fantasmi che circondano l'edificio sono reali e terrificanti. Prima dell'uscita del film, il proprietario dell'istituto ha intentato una causa contro i realizzatori sostenendo che la pellicola avrebbe avuto effetti negativi sulla vendita dell'edificio, ma un tribunale di Seoul si è pronunciato a favore del film.

Siamo grati ai nostri amici di Showbox per aver riposto la loro fiducia in noi per sviluppare Gonjiam per il pubblico americano. La Corea è diventata una seconda casa per noi e siamo entusiasti di aiutare a condividere l'intrattenimento e la cultura che ha catturato l'attenzione del mondo.

Mike Dill & Lowell Shapiro di Black Box Management

 

Come dimostrato da Parasite, l'appetito per i contenuti coreani non è mai stato così alto. La partnership favorirà lo scambio e lo sviluppo di adattamenti, rifacimenti e originali coreani e statunitensi per i mercati coreano e statunitense.

Charles Pak di BH Entertainment

"Gonjiam: Haunted Asylum" ha incassato 20 milioni di dollari nel mondo da un budget di poco più di 2 milioni. Il film uscito sulla scia di titoli come l'americano ESP - Fenomeni paranormali e il tedesco Haunted Hospital: Heilstatten si svolge nell'ex ospedale psichiatrico di Gonjiam a Gwangju, provincia di Gyeonggi, considerata una delle località più infestate della Corea e uno dei "7 posti più bizzarri del pianeta".

 

 

 

  • shares
  • Mail