• Film

Avatar 2: James Cameron torna sul set in Nuova Zelanda

Dopo il lockdown causato dalla pandemia di Covid-19, in Nuova Zelanda riprendono le riprese del primo sequel del blockbuster “Avatar”.

La scorsa settimana abbiamo riportato la notizia di una ripresa della produzione in Nuova Zelanda del sequel Avatar 2 e oggi il produttore Jon Landau torna ad utilizzare i social media per annunciare che lui e il regista James Cameron sono tornati sul set per proseguire la produzione di uno dei sequel più attesi e rinviati di sempre.

La Nuova Zelanda nel momento in cui stiliamo questo articolo conta un totale di 1.504 contagiati con 22 decessi registrati e i casi scesi a quota zero da diversi giorni, cifre che hanno spinto il governo a non applicare un lockdown troppo stringente e ora ad una riapertura più ampia, ma con le dovute cautele, per questo il governo ha dato delle chiare linee guida sanitarie da seguire per tornare al lavoro, incluse le produzioni cinematografiche e televisive.

Landau ha pubblicato un pio di immagini su Instagram che lo ritraggono con Cameron, entrambi con indosso dispositivi di protezione. Regista e produttore dovranno intraprendere un periodo di auto-isolamento di 14 giorni imposto dal governo prima di poter tornare al lavoro.

[quote layout=”big”]Sono arrivato in Nuova Zelanda. Il nostro auto-isolamento di 14 giorni supervisionato dal governo inizia ora. #avatarsequels #jamescameron #newzealand # airnewzealand✈️ #selfisolation[/quote]

 

“Avatar 2” vedrà il ritorno di Sam Worthington, Zoe Saldana, Giovanni Ribisi, Sigourney Weaver, Stephen Lang, Joel David Moore, Dileep Rao, CCH Pounder e Matt Gerald. Nuovi membri del cast includono Kate Winslet, Cliff Curtis, Edie Falco, Brendan Cowell, Michelle Yeoh, Jemaine Clement, Oona Chaplin, David Thewlis, Vin Diesel e CJ Jones.

“Avatar 2” uscirà nelle sale il 17 dicembre 2021 e se verrà ben accolto faranno seguito Avatar 3 il 22 dicembre 2023, Avatar 4 il 19 dicembre 2025 e Avatar 5 il 17 dicembre 2027.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jon Landau (@jonplandau) in data:

 

Fonte: CBR