Gremlins 2 compie 30 anni: curiosità e recensione del sequel di Joe Dante

Blogo celebra i 30 anni dell’anarcoide e incompreso sequel di “Gremlins”.

[Per visionare un making of del film clicca sull’immagine in alto]

 

Il 15 giugno 1990 usciva nei cinema americani Gremlins 2 – La nuova stirpe, Joe Dante riporta l’adorabile Gizmo e i terribili mostriciattoli verdi sul grande schermo a sei anni dall’originale classico natalizio prodotto da Steven Spielberg.

Billy Peltzer e Kate Beringer (Zach Galligan e Phoebe Cates) si sono trasferiti a a New York, dove entrambi lavorano per il vanesio magnate Daniel Clamp (John Glover), in un grattacielo di Midtown, dove un’orda i gremlins prende il controllo dell’edificio hi-tech quando Mogway viene esposto all’acqua. Toccherà a Billy e Kate fare squadra con il magnate per riprendere il controllo della situazione mentre il caos imperversa di piano in piano in un crescendo di anarchica follia.

Se l’originale Gremlins dissacrava il Natale ma senza intaccarne lo spirito, “Gremlins 2 – La nuova stirpe” muta scenario e passa da una piccola cittadina alla tentacolare New York.  Stavolta si dissacra ad ampio raggio creando una scatenata satira campy in stile Looney Toones. Meno dark e violento e più ricco di gag rispetto all’originale, il sequel, che vede Joe Dante di nuovo al timone, prende di mira in un anarcoide frullatone citazionista il miliardario Trump, il magnate dei media Ted Turner, la televisione via cavo, icone cinematografiche come John Rambo e decine di classici del grande schermo da Il mago di Oz a Il maratoneta.

Anche se l’originale resta inarrivabile con la sua bizzarra confezione da “horror per famiglie”, Gremlins 2 si dimostra un sequel di tutto rispetto con il suo surplus di tecnologia in ambito effetti speciali, vedi le meraviglie del Premio Oscar Rick Baker (Un lupo mannaro americano a Londra) a cui è stato permesso sbizzarrirsi con una memorabile galleria di nuovi e ancor più grotteschi gremlins, e l’intento di Dante di parodiare non solo il suo film originale, ma anche il formato sequel più in generale con un repertorio di meta-riferimenti e umorismo autoreferenziale che palesa sfacciatamente l’ampia libertà di cui Dante ha goduto nella realizzazione. Purtroppo “Gremlins 2” si rivelerà un sonoro flop che metterà il franchise in stand-by a tempo indeterminato, anche se nel frattempo sono stati sviluppati e accantonati diversi potenziali sequel, remake e reboot.

Gremlins 2 – La nuova stirpe è disponibile in streaming su Chili, Rakuten TV, Google Play e Apple iTunes mentre l’edizione in DVD è reperibile su Amazon.it.

 

Curiosità

  • I cineasti hanno scelto John Rambo come personaggio che Gizmo avrebbe imitato in questo film. Il permesso è stato concesso loro da Sylvester Stallone.
  • La ripresa aerea di apertura di New York è stata presa da Superman IV (1987).
  • Quando Sir Christopher Lee fu scritturato in questo film, una delle prime cose che fece fu scusarsi con il regista Joe Dante (che ha anche diretto “L’ululato”) per essere apparso in Howling II – L’ululato (1985).
  • Quando Billy sta cercando di spiegare le regole relative al mogwai allo staff di Forster, le trovano piuttosto assurde e lo interrogano sull’applicazione di queste regole. Questa scena ha origine dal fatto che i realizzatori stessi vedevano le regole come irrazionali e alcune domande poste nella scena sono basate su domande sollevate dai fan dell’originale Gremlins.
  • In un corridoio della Clamp Tower, una targhetta riporta “Vectorscope Labs”. Si tratta di un riferimento al film Salto nel buio (1987) altro film diretto da Joe Dante.
  • Nella scena in cui Mohawk beve una pozione che gli consente di trasformarsi in un ragno centauroide, si può sentire l’effetto sonoro pulsante del film Tarantola (1955). L’effetto fu originariamente registrato per le macchine da guerra marziane in La guerra dei mondi (1953). La canzone heavy metal che suona in sottofondo è uno degli assoli di chitarra della canzone del 1986 “Angel of Death” degli Slayer.
  • Il film che Nonno Fred (Robert Prosky) presenta nel suo spettacolo come “The Attack of the Octopus People” è in effetti Octaman (1971), che presentava il primo costume disegnato da Rick Baker che ha curato gli effetti speciali di Gremlins 2.
  • Dopo che l’originale Gremlins ebbe un tale successo a sorpresa, Warner Bros. volle realizzare da subito un sequel, ma il regista Joe Dante ne aveva avuto abbastanza di Gremlins e per un po’ declinò. Il lavoro sl sequel però è proseguito senza Dante, mentre lo studio si avvicinava a vari registi e sceneggiatori. Le trame considerate includevano l’invio dei gremlins in città come Las Vegas o persino sul pianeta Marte. Dopo che queste idee sono fallite, lo studio ha infine chiesto di nuovo a Dante, che avrebbe accettato alla condizione che gli fosse permesso di fare tutto ciò che voleva. Dante fruì anche di un budget maggiore, ma il regista alla fine si rese conto che il periodo di attesa era stato troppo a lungo per capitalizzare il successo del Gremlins originale, elemento che secondo Dante ha danneggiato le possibilità di successo di Gremlins 2.
  • La versione originale di questo film è stata più lunga, ma il produttore esecutivo Steven Spielberg, dopo la prima proiezione, fece notare che c’erano troppi gremlins e di conseguenza vennero tagliate diverse scene.
  • Chris Columbus non era disponibile per scrivere la sceneggiatura a causa del suo impegno con la regia di Mamma, ho perso l’aereo.
  • Per gli effetti speciali, il regista Joe Dante si è rivolto a Rick Baker quando Chris Walas (La mosca) e Rob Bottin (La Cosa) hanno dovuto rifiutare il lavoro, con Walas che scelse di dirigere La mosca 2. Inizialmente Baker non era interessato, poiché vedeva questo film come troppo lavoro per un progetto in cui non sarebbe stato lui il creatore, ma piuttosto un successore di Walas. Alla fine fu convinto ad accettare il lavoro quando gli  venne suggerito di diversificare i Gremlins e Mogwai.
  • Il volto di uno dei Gremlins, quello che accende il forno a microonde durante la cottura, è stato modellato sul Kraken di Scontro di Titani (1981).
  • Daniel Clamp è una parodia del miliardario e futuro presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump, con aspetti mediatici dell’impero Clamp basati invece sul magnate dei media Ted Turner.
  • Il film che i gremlins George e Lenny stanno guardando nel centro di controllo sistemi è Il risveglio del dinosauro (1953).
  • Le porte automatiche dell’ufficio di Clamp si aprono con lo stesso suono delle porte della U.S.S. Enterprise NCC-1701 di Star Trek.
  • Al momento dell’uscita del film nel giugno 1990, nonostante indossasse la cintura della WWF nel suo breve cameo, Hulk Hogan non era più il campione in carica.
  • Altri cameo del film includono il compositore Jerry Goldsmith che ha curato la colonna sonora del film (appare accanto a sua moglie Carol Heather Goldsmith come clienti al banco Frozen Yogurt) / Charles S. Haas: (lo sceneggiatore del film) nel ruolo di Casper, assistente del dottor Catheter / Henry Gibson come l’impiegato licenziato da Forster, per aver preso una pausa non autorizzata / L’attore e giocatore di football americano Bubba Smith come se stesso che cerca di salvare Dick Butkus, che viene attaccato al Salad Bar / Il regista Joe Dante come regista dello show di Nonno Fred.
  • In un corridoio della Clamp Tower, una targhetta riporta “Dr. Quatermass”. Quatermass è il personaggio principale di diverse serie televisive e film britannici, tra cui il film L’astronave atomica del dottor Quatermass (The Quatermass Xperiment) del 1955.
  • Nel romanzo ufficiale del film Piramide di paura (1985), l’inventore Waxflatter ha le allucinazioni e crede che i gremlins stiano sabotando il suo ornitottero, un cenno al film Gremlins prodotto da Steven Spieberg così come Piramide di paura e Gremlins 2.
  • Bugs Bunny e Daffy Duck appaiono all’inizio di questo film e di nuovo durante i titoli di coda.
  • Il film costato 60 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo poco più di 41.


[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

 

 

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Sequel

Tutto su Sequel →