Will Smith schiavo in fuga nel dramma "Emancipation" di Antoine Fuqua

Will Smith dopo il flop Gemini Man e il successo di Bad Boys For Life torna protagonista in un nuovo dramma dal titolo Emancipation diretto da Antoine Fuqua e scritto da Bill Collage (Exodus: Dei e re).

Il film ambientato nel 1863 si basa sulla storia vera di Peter, uno schiavo di una piantagione della Louisiana di proprietà di John e Bridget Lyons, che dopo aver subito una brutale fustigazione da uno dei sorveglianti della piantagione che lo ha quasi ucciso, decide di fuggire a nord dove si unirà all'esercito dell'Unione. Quando i medici dell'esercito scoprirono le lesioni sulla schiena di Peter durante una visita medica, scattarono foto delle sue cicatrici e una di queste scioccanti foto, pubblicata da importanti giornali dell'epoca, fece il giro del mondo diventando la prova della crudeltà della schiavitù in America, dando uno slancio al movimento abolizionista.

Fuqua ha parlato del film e della sua vicinanza alle proteste per la morte di George Floyd in un'intervista al sito Deadline:

La sceneggiatura ha colpito il mio cuore e la mia anima in tanti modi che sono impossibili da trasmettere ma penso che tu capisca. Stiamo osservando alcune delle sensazioni che ho avuto, per le strade in questo momento. C'è tristezza, c'è rabbia, ma c'è anche amore, fede e speranza a causa di ciò che vedo fare ai giovani oggi. Stanno facendo tutto il lavoro pesante ora. Nero, bianco, marrone, giallo, comunque lo chiami. Sono fuori per strada, sono giovani e si battono per il loro futuro...quando ho letto la sceneggiatura, ho pensato, che viaggio fantastico - un film straziante e da batticuore, un'opportunità da realizzare. È raro avere un film che, per quanto riguarda l'intrattenimento, ha un'azione che non ho mai visto prima, una vera azione, un ragazzo che attraversa le paludi per la sua vita, alle prese con alligatori e serpenti, inseguito da cani, quindi si unisce alla Guerra civile, lotta contro l'esercito confederato. Non per vendetta - non è un film di vendetta - ma solo per tornare a casa dalla sua famiglia, e stava combattendo per la libertà. Solo su quella base, ho pensato che il film dovesse essere realizzato su scala epica. Non ho mai visto prima un film come questo o un  personaggio come questo.

 

 

Fuqua  ha anche parlato del suo protagonista Will Smith e di quanto sia adatto al ruolo.

Will Smith è perfetto per questo. Ha tutte le qualità per farlo. È in un posto della sua vita in cui, conosciamo l'attore affascinante e di talento che è Will, che è fisico, e lo abbiamo visto approfondire questo in altri film. Quando mi sono seduto con Will, entrambi abbiamo parlato di portare i nostri set di abilità ad un altro livello per questo, e di darci completamente ad esso in un modo onesto ed equo, vero. È concentrato ed è un attore e produttore serio. Will si prende cura di ogni aspetto, dagli storyboard ai personaggi e alla tecnica. Will è un produttore solido, il che aiuta. E avere un attore che dà il cuore a un progetto come questo ... c'è un piccolo gruppo di ragazzi che lavora così. Denzel [Washington], Tom Cruise, Leonardo DiCaprio e Will, ragazzi che si tuffano con te fino in fondo. Come regista, non puoi chiedere altro che avere ragazzi così con te. Per me, sarà probabilmente uno dei film più importanti che realizzerò nella mia vita. È così che mi sento davvero al riguardo. Mi resta impresso, ci penso sempre. Ho guardato tranquillamente le notizie per vedere cosa sta succedendo nel mondo. Guardo, prima di parlare di molte di queste cose. L'arma migliore che ho, e che hanno quelli nella nostra attività, è la nostra forma d'arte. Abbiamo la possibilità di intrattenere, illuminare ed educare attraverso la nostra forma d'arte. Questo dice tutto. Dovrebbe essere senza tempo, un film che è più appropriato oggi che mai, e necessario.

 

Smith sarà anche produttore di  insieme ai suoi partner dei Westbrook Studios James Lassiter e Jon Mone, oltre a Joey McFarland di McFarland Entertainment e Todd Black of Escape Artists. Fuqua sarà produttore esecutivo con la sua società di produzione Fuqua Films insieme a Cliff Roberts.

 

Fonte: Collider

 

 

  • shares
  • Mail