La moglie di Frankenstein: David Koepp rivela dettagli sulla storia

Abbiamo recentemente appreso che il remake del classico La moglie di Frankenstein è ancora in sviluppo attivo presso Universal e attualmente parte del nuovo "Dark Universe" riavviato da Blumhouse con l'acclamato remake L'uomo Invisibile.

Nel frattempo David Koepp ha fornito un aggiornamento sulla sceneggiatura in recente intervista sul podcast di The Boo Crew (via Bloody Disgusting), lo sceneggiatore David Koepp ha fornito qualche dettaglio sulla sua nuova sceneggiatura de "La moglie di Frankenstein" che come "L'uomo invisibile" fruirà di un'ambientazione moderna.

È diventata la storia di come stiamo estendendo le nostre vite; possiamo creare la vita, possiamo imbrogliare la morte? Diventa sempre più rilevante nel tempo...L'altra cosa è che è una donna che non è stata creata ma resuscitata, e alcune persone sentono la proprietà su di lei, e questo è quasi troppo rilevante oggi nell'era di #metoo...ancora una volta, è l'horror che si presta facilmente alla metafora.

 

Il "Dark Universe" originale che includeva il Dracula Untold con Luke Evans e il reboot La Mummia scritto da Koepp è naufragato proprio in seguito alla pessima ricezione del film con Tom Cruise che ha introdotto anche il Dr. Jeckyll di Russell Crowe. Quell'universo condiviso originale includeva anche un remake de "L'uomo Invisibile" con Johnny Depp poi reimmaginato al femminile con la Elisabeth Moss della serie tv The Handmaid's Tale, un rifacimento de Il mostro della laguna nera e appunto "La moglie di Frankenstein" con Angelina Jolie, altro progetto di Koepp prima che Universal gli permettesse di ripartire da zero e riscrivere interamente la storia.

Attualmente il "Dark Universe" riavviato include anche una nuova versione di Dracula dalla regista Karyn Kusama (Jennifer's Body), un nuovo rifacimento de L'uomo lupo con protagonista Ryan Gosling, il film di mostri Dark Army di Paul Feig, uno spin-off di Dexter Fletcher ispirato al personaggio Renfield, paziente psichiatrico asservito al Conte Dracula, e poi c'è Jason Blum che ha espresso interesse nel reinventare la creatura di Frankenstein.

  • shares
  • Mail