Revival: Mike Flanagan parla del suo adattamento del romanzo di Stephen King

Mike Flanagan e Trevor Macy, dopo Il gioco di Gerald e Doctor Sleep, torneranno a fare squadra per adattare un altro lavoro di Stephen King, il romanzo Revival, che il duo sta sviluppando per Warner Bros..

Parlando con il podcast The Kingcast, Flanagan ha descritto il materiale di partenza "tetro e perfido".

Quello che mi piace è che è un ritorno all'orrore cosmico, che penso sia così divertente. È inesorabilmente cupo e cinico e mi sto divertendo da morire a farlo. E' qualcosa di tetro e desolante e mi piace per quello. Non ho avuto modo di finire un film in questo modo forse dai tempi di Absentia. Forse Ouija? Questo è del materiale davvero divertente per me perché posso dire: "Oh, volete un finale cupo? Va bene. Figo. Tenetevi pronti". Sarò molto curioso di vedere se me lo permetteranno.

 

Flanagan ha rivelato che è già pronta una prima bozza della sceneggiatura e che Stephen King "la adora". L'orrore cosmico a cui Flanagan fa riferimento nell'intervista è chiaramente quello narrato negli scritti di H.P. Lovecraft, nel romanzo viene aperta una una porta per l'aldilà che porta ad una dimensione di caos, in cui gli esseri umani morti sono ridotti in schiavitù per l'eternità da folli esseri lovecraftiani, il più potente dei quali è noto come "Madre".

Per il sottoscritto Absentia resta ad oggi il miglior film di Flanagan, un gioiellino al cui confronto gli ampiamente sopravvalutati Oculus e Somnia impallidiscono e "Doctor Sleep" scompare, mentre si sono rivelati una piacevole sorpresa la serie tv The Haunting e Il gioco di Gerald, quest'ultimo un altro adattamento tratto da un romanzo di King.

La trama ufficiale del romanzo:

1962. Charles Jacobs arriva, insieme a moglie e figlio, in una cittadina del New England come nuovo pastore. Giovane e appassionato, il reverendo con- quista i suoi parrocchiani, e in particolare il piccolo Jamie, al quale insegna le meraviglie dell'elettricità. Ma quando una tragedia gli porta via la famiglia, la fede di Jacobs vacilla e lui viene allontanato dalla città. Trent'anni dopo, Jamie lo incontrerà di nuovo. Insieme a tutti i suoi incubi. Splendido, nostalgico affresco dell'America degli anni Sessanta, Revival mette in scena due personaggi formidabili per potenza e fragilità, due uomini ai quali accade di incontrare il demonio e di affondare nel suo cuore di tenebra.

In un'intervista con Rolling Stone, King ha affermato che Revival è stato ispirato da Il grande dio Pan di Arthur Machen e Frankenstein di Mary Shelley e, come molti dei precedenti romanzi di King, l'idea alla base di questo romanzo arriva dalla sua infanzia.

 

Fonte: Bloody Disgusting

 

 

  • shares
  • Mail