Stanley Kubrick era misogino? Parliamone

Riceviamo un’interessante mail da Alberto: “Qualche giorno fa (14-15 e 17 marzo) un forumista aveva chiesto ad Andrea De Carlo perché avesse detto che Stanley Kubrick era un “misogino”, e questo ha dato il via ad una serie di incredibili affermazioni deliranti del De Carlo, che tra l’altro è arrivato al punto di affermare che

di carla

stanley kubrick 20

Riceviamo un’interessante mail da Alberto:

“Qualche giorno fa (14-15 e 17 marzo) un forumista aveva chiesto ad Andrea De Carlo perché avesse detto che Stanley Kubrick era un “misogino”, e questo ha dato il via ad una serie di incredibili affermazioni deliranti del De Carlo, che tra l’altro è arrivato al punto di affermare che Kubrick (che lui scrive Kubric senza neppure la k finale!) avrebbe con Arancia Meccanica rappresentato lo stupro come un “atto divertente e sexy” (sic!). Non basta, per De Carlo (che millanta un’amicizia con Anthony Burgess, e afferma falsamente che Burgess detestava il film, quando chiunque sa benissimo che l’unica divergenza tra Kubrick e Burgess riguardò il capitolo finale del libro, e le questioni finanziarie legate ai diritti del libro e del film) Kubrick odiava le donne e usava i loro corpi per fare soldi coi film!! (…)

In base ai criteri di De Carlo, allora “Il silenzio degli innocenti” di Demme dovrebbe essere un elogio del cannibalismo, poiché Hannibal Lecter è uno psichiatra pazzo e cannibale, ma anche colto, ironico e abbastanza simpatico. Del tutto inaccettabile, falsa e calunniosa è poi l’affermazione di De Carlo secondo cui Kubrick sarebbe stato un individuo che odiava le donne e faceva soldi coi loro corpi (??????) quasi fosse un pornografo di 4a serie, e non uno dei più grandi registi di ogni epoca. (…) Scrivere che Kubrick ha reso uno stupratore un eroe pop, e lo stupro “un atto divertente e sexy” significa non avere capito nulla del cinema di Kubrick, del suo uso dei registri ironici. La cosa più patetica, poi, è che De Carlo affastella considerazioni pseudo-femministe, dimenticando che le donne non ebbero mai dubbi nel considerare il film di Kubrick una denuncia intelligente e corrosiva della violenza, sia dell’uomo (Alex), che del potere. Basterebbe leggere cosa scrisse di Arancia Meccanica una Lietta Tornabuoni, ad esempio”.

Ho dovuto accorciare la lunga mail di Alberto per motivi di spazio ma vi giro la domanda. Secondo voi Stanley Kubrick era un misogino? Andrea De Carlo ha ragione riguardo Arancia Meccanica? Cosa ne pensate?