Sinkhole: Jordan Peele e Issa Rae per l’horror fantascientifico di Universal

Il racconto horror fantascientifico con digressioni psicologiche di Leyna Krow diventerà un film.

Universal dopo una battaglia all’ultima offerta con canali streaming di alto profilo si è accaparrata i diritti del racconto fanta-horror Sinkhole di Leyna Krow, che lo studio adatterà in collaborazione con il premio Oscar Jordan Peele (Scappa – Get Out) e l’attrice Issa Rae (The Lovebirds), che è anche designata al ruolo di protagonista.

Il sito Deadline riporta che la storia segue una giovane famiglia che si trasferisce nella casa dei loro sogni, che è afflitta da una misteriosa voragine nel cortile che riesce a riparare le cose rotte, e se ad un certo punto la cosa da riparare fosse una persona?

Krow ha ambientato il racconto a Spokane (Washington), nella strada in cui la scrittrice vive. L’ispirazione per la storia arriva da un’iniziativa che ha coinvolto Krow in cui si è chiesto ad un gruppo di autori locali di scrivere brevi fiabe seguendo il tema “Ho sposato un mostro”. La fonte riporta che il racconto esplora il concetto di perfezione femminile e rappresenta un commento sulla condizione umana attraverso l’obiettivo dell’identità femminile.

Peele e Win Rosenfeld produrranno tramite la loro società Monkeypaw, mentre Rae produrrà sotto la sua omonima compagnia insieme a Montrel McKay e Sara Rastogi. Krow sarà produttore esecutivo con il co-fondatore di Moss Alex Davis-Lawrence. La Sara Scott della Universal supervisionerà il progetto per conto dello studio, che ha un contratto di cinque anni con Monkeypaw.

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Universal

Tutto su Universal →