The Eight Hundred: il controverso film di guerra cinese ha una data di uscita

La storia degli “Ottocento Eroi” arriva sul grande schermo in un epico dramma di guerra realizzato interamente con tecnologia IMAX.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Il sito Variety riporta che The Eight Hundred (Ba bai), il controverso film di guerra cinese slittato di oltre un anno per “misteriose ragioni politiche”, ha finalmente una nuova data di uscita ufficiale.

“The Eight Hundred” è una produzione Huayi Brothers da 80 milioni di dollari di budget diretta da Guan Hu (Mister Six) e prima produzione cinese girata interamente con tecnologia IMAX.

 

La trama ufficiale:

Alla fine del 1937, durante la Battaglia di Songhu, il 52° Reggimento dell’88a Divisione dell’Esercito Rivoluzionario KMT rimase nel deposito Sihang di Shanghai, separato dalla concessione da un fiume. Hanno combattuto per 4 giorni e 4 notti da soli, mentre gli stranieri e i ricchi li stanno osservando dall’altra parte del fiume; per farsi coraggio e farsi temere dal nemico, i 400 eroi affermano di essere in 800.

Il cast internazionale del film include Yi Zhang, Chen Yao, Haoming Yu, Augusta Xu-Holland, Brono Bajtala, Terry Cormier, Diego Dati, Chun Du, Eric Heise, Wu Jiang, Daniel Krauser, Stuart D. Latham, Drago Lazetich, Samuel D.T. Mackey e Vincent Matile.

 

A quanto riporta Variety, il film è stato mostrato ad un gruppo di studiosi ed esperti del Partito Comunista noto come China Red Culture Research Association che non avrebbero gradito l’omissione di alcuni elementi riguardanti il partito politico taiwanese Kuomintang.

[quote layout=”big”]L’oppressione di classe nei ranghi dell’esercito del Kuomintang, i misfatti dei suoi ufficiali e la sua malvagia oppressione del popolo sono scomparsi senza lasciare traccia, facendo sembrare che l’esercito del Kuomintang fosse il vero esercito popolare.[/quote]

 

La difesa del deposito Sihang ebbe luogo dal 26 ottobre al 1° novembre 1937 e segnò l’inizio della fine della battaglia di Shanghai di tre mesi nella fase di apertura della seconda guerra sino-giapponese. I difensori del deposito resistettero a numerose ondate di forze giapponesi e coprirono le forze cinesi che si ritiravano ad ovest durante la Battaglia di Shanghai. In cinese, i 452 difensori sono conosciuti come gli Ottocento Eroi, perché il comandante Xie Jinyuan non voleva rivelare la sua vera forza ai giapponesi, così comunicò all’esterno un numero esagerato di soldati. Il rinnovato deposito Sihang (incluso un livello aggiuntivo e una nuova ala) è ancora in piedi, e parte di esso è ora un deposito di documenti, foto e riviste della Battaglia di Shanghai. La maggior parte del del deposito è ancora un magazzino di mobili e c’è persino una pista da bowling. La storia degli “Ottocento Eroi” è già stata narrata in due film, uno di produzione cinese del 1938 e uno di produzione taiwanese del 1976 interpretato dall’attrice Brigitte Lin, su quest’ultima pellicola si basa il nuovo film di Guan Hu.

L’uscita ufficiale di “The Eight Hundred” è attualmente fissato al 21 agosto 2020.

 

Ultime notizie su Film Orientali

Tutto su Film Orientali →