• Film

Il Corvo: il costume di Brandon Lee venduto all’asta per 25.000$

Venduto ad un’asta online il costume di pelle nera indossato dal compianto Brandon Lee nel cult “Il Corvo” del 1994.

Il costume di pelle nera indossato dal compianto Brandon Lee nel film Il Corvo del 1994 è stato battuto ad un’asta online all’esorbitante cifra di 25.000$.

Il sito The Hollywood Reporter riporta che il costume indossato da Lee è stato venduto durante un’asta organizzata da Kruse GWS Auctions.

[quote layout=”big”]Questo costume è stato indossato dall’attore Brandon Lee, durante le riprese del film d’azione dark fantasy americano del 1994 “Il Corvo”. I componenti del costume comprendono un lungo cappotto di pelle nera, un top nero e pantaloni di pelle nera. Il costume è stato fortemente afflitto per il film con lacrime e fori di proiettile. “The Crow” ha debuttato al numero uno negli Stati Uniti in 1.573 sale con 11.774.332$ e alla fine ha incassato 50.693.129$. Si è classificato al 24° posto di tutti i film usciti negli Stati Uniti nel 1994 e al 10° dei film con classificazione “R” usciti quell’anno. Il film è stato nominato per il miglior film e Brandon Lee è stato nominato per la migliore interpretazione maschile agli MTV Movie Awards e il film ha ricevuto quattro nomination al Saturn Award dall’Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films, USA, per Migliori costumi, Miglior regista, Miglior film horror e Migliori effetti speciali. Ai Fangoria Chainsaw Awards il film ha vinto come miglior film di grande distribuzione e Brandon Lee ha vinto come miglior attore. Tragicamente, Brandon Lee è stato ucciso durante le riprese solo otto giorni prima che il film terminasse la produzione, quando è stato colpito da un colpo a salve difettoso sparato da una pistola di scena.[/quote]

 

“Il Corvo” di Alex Proyas (Io, Robot) è basato sul fumetto di culto di James O’Barr,  una riflessione dark, gotica e ricca d’azione sulla vendetta, la giustizia, l’amore e l’aldilà, nobilitata dalla performance di un Brandon Lee in stato di grazia, purtroppo tragicamente morto in un incidente sul set. “Il Corvo” è ricordato per la brillante rappresentazione di Lee dell’antieroe del film, il musicista Eric Draven, che ritorna dai morti per avere la sua vendetta sui membri di una gang che hanno assassinato sia lui che la sua fidanzata. Un corvo guida Draven attraverso Detroit durante la “Notte del Diavolo” ad un anno dal crimine per trovare e punire il criminale Top Dollar e i suoi sgherri. Uno ad uno, Eric uccide Tin Tin, Funboy, T-Bird e Skank, finché finalmente si scontra con il capo della gang.

“Il Corvo” sarebbe stata la grande occasione di Brandon Lee di abbandonare i ruoli di azione e arti marziali così intrinsecamente legati al suo famoso padre, portando sul grande schermo un eroe oscuro. Ma in realtà Brandon Lee non era la prima scelta per il ruolo, tra i candidati c’erano Christian Slater, Jon Bon Jovi e Johnny Depp. Lee in origine aveva firmato per realizzare due sequel, ma la morte dell’attore portò il franchise in un’altra direzione, Vincent Perez ha così interpretato il sequel Il corvo 2 – La città degli angeli (1996) in cui vestiva i panni del nuovo Corvo di nome Ashe Corven. Sono seguiti altri due sequel: Il Corvo 3: Salvation del 2000 con Eric Mabius e Kirsten Dunst e Il Corvo – Preghiera maledetta del 2005 con Edward Furlong. The Crow: Stairway to Heaven è stata una serie televisiva di breve durata interpretata da Mark Dacascos. Dove i tre sequel avevano inventato nuovi personaggi con nuove tragedie da vendicare nei panni del Corvo, la serie tv riprendeva invece il personaggio di Eric Draven, con la stessa idea originariamente destinata ad un proseguo film prima della tragica e prematura morte di Lee.

Dopo l’abbandono nell’estate 2018 di Jason Momoa e Corin Hardy, i due stavano sviluppando un reboot dal titolo The Crow Reborn, attualmente non ci sono aggiornamenti sul futuro del franchise che resta in un limbo da cui sarà molto difficile possa uscire a breve termine.

 

Fonte: Kruse GWS Auctions