• Film

Stasera in tv: “Un profilo per due” su Rai 3

Rai Tre stasera propone “Un profilo per due”, film commedia del 2017 diretto da Stéphane Robelin e interpretato da Pierre Richard, Yaniss Lespert, Fanny Valette, Stéphane Bissot e Stéphanie Crayencour.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Pierre Richard: Pierre Stein
Yaniss Lespert: Alex
Fanny Valette: Flora
Stéphane Bissot: Sylvie
Stéphanie Crayencour: Juliette
Gustave Kervern: Bernard
Macha Méril: Marie
Anna Bederke: Madeleine
Philippe Chaine: Il produttore
Arthur Defays: Simon
Pierre Kiwitt: David
Agnés Claude: Collega di Sylvie
Laurence Gercke: Dauphine
Aliocha Arbogast: Doucette
Charlotte Krenz: Caroline

 

La trama

 

L’ottantenne Pierre (Pierre Richard) vive in solitudine da quando è mancata la moglie. Per questo sua figlia decide di regalargli un computer, nella speranza di stimolare la sua curiosità e – perché no? – di permettergli di conoscere nuove persone. Grazie agli insegnamenti del trentenne Alex (Yaniss Lespert), Pierre impara a navigare e presto s’imbatte in un sito di appuntamenti online. Utilizzando l’identità di Alex, Pierre conosce Flora63 (Fanny Valette), un’affascinante giovane donna, e se ne innamora. Anche la giovane rimane affascinata dallo spirito romantico dei suoi messaggi e gli chiede un appuntamento. Intrigato da questa nuova avventura, Pierre deve a questo punto convincere Alex ad andare all’incontro al suo posto…

 

Intervista al regista

 

Il regista Stéphane Robelin spiega perché ha scelto un pensionato come eroe del suo terzo film.

[quote layout=”big”]Sento un legame con gli anziani. Mi piace immaginare quali siano le loro storie. Quando si invecchia, tutto diventa più complicato. Si attraversa una nuova fase della vita, si cercano soluzioni e si combattono nuove battaglie! Per me la definizione di eroe è qualcuno che combatte e accetta un certo numero di cambiamenti nella propria esistenza. Mi sono molto divertito scrivendo E se vivessimo tutti insieme?. In questo film, Stephane racconta la storia di un gruppo di anziani che, nonostante gli acciacchi e le malattie, decidono di condividere una casa e vivere tutti insieme. Ho degli ottimi ricordi di quando scrivevo la sceneggiatura, delle riprese e della promozione e sono molto contento che abbia trovato un suo pubblico. Con Un Profilo per due ho avuto modo di rifarmi alle stesse tematiche aprendo ulteriormente la discussione sul rapporto fra generazioni. A Pierre si presenta l’opportunità di immedesimarsi in un giovane, da qui l’idea di uno scambio di identità tra un anziano signore e un ragazzo che potrebbe essere suo nipote. Forse si tratta di una reminiscenza della mia infanzia. Ho avuto la grande fortuna di conoscere tutti e quattro i miei nonni. Quando ero giovane li vedevo spesso. Mi hanno dato tantissimo, e mentre io da adolescente acquisivo indipendenza, loro gradualmente la perdevano. Ho trovato questa inversioni di ruoli evocativa.[/quote]

 

Robelin parla dell’uso di Internet nella sua commedia che descrive come un Cyrano dei nostri tempi.

[quote layout=”big”]Volevo raccontare una storia moderna con cui lo spettatore si potesse identificare. Internet è un segno della modernità. Le generazioni più giovani che ci sono nate e cresciute non si rendono conto di quanto questo strumento abbia cambiato tutto. Ha aperto il mondo a nuove possibilità di comunicare, viaggiare, incontrarsi, condividere le esperienze, sognare, crearsi una nuova identità e persino innamorarsi, quasi da un giorno all’altro. E tutto questo senza nemmeno uscire di casa! Raramente abbiamo avuto a disposizione un veicolo migliore per la nostra immaginazione. Allo stesso tempo, essendo un strumento relativamente nuovo, alcune persone anziane non hanno avuto la possibilità di apprendere come utilizzarlo nella vita di tutti i giorni. Mi sembrava una grande opportunità fare incontrare un anziano signore e un giovane uomo davanti a un computer. Poi ho sviluppato la storia. L’anziano signore seduce virtualmente una giovane donna e se ne innamora follemente. Grazie a lei trova una nuova prospettiva di vita, ma deve continuare a mentire per far evolvere questa relazione, e siccome ha usato la foto del suo insegnante di Internet per conoscerla, è fondamentale mandare lui a incontrarla al suo posto. Un Profilo per due è sostanzialmente un Cyrano dei nostri tempi. Pierre potrebbe essere Cyrano, Alex, Cristiano e Flora, Rosanna… ma le somiglianze con i personaggi di Rostand finiscono qui, perché il mio flm è una commedia a lieto fine.[/quote]

 

Robelin parla dell’attore Pierre Richard e di come è stato lavorare con lui.

[quote layout=”big”]In effetti no. Pierre è l’ “attore” della mia infanzia, che mi ha fatto sognare e ridere. Lo avevo già chiamato a recitare nel mio film precedente, dove interpreta il marito di Jane Fonda. In quell’occasione gli chiesi di fare qualcosa di diverso dal genere burlesque, sul quale aveva costruito la sua carriera. Questo lo ha colto di sorpresa e nonostante i dubbi iniziali è riuscito a rendere il personaggio realistico e a recitare senza usare tutto il corpo. È stato incredibile, così ho voluto scrivere una nuova parte per lui, un ruolo comico ma non solo… ed è uscito il personaggio di Pierre. In questo caso ho pensato più a come sarebbe stato l’uomo Pierre Richard piuttosto che l’attore. Ora che lo conosco bene, so cosa gli piacerebbe o meno dire o fare. Nonostante ciò, l’uomo e l’attore sono inseparabili. Come nella vita reale Pierre è un uomo affascinante, in questo flm l’ho trasformato in un grande manipolatore. È una bella differenza per uno che solitamente recita la parte della vittima, ma già in E se vivessimo tutti insieme? ho fatto in modo che si nascondesse dietro l’Alzheimer per confondere i suoi compagni! Pierre è molto professionale. Arriva sul set con una perfetta conoscenza del testo in modo da non perdere tempo. A volte cerca di imporre una presenza molto “fisica”, che rappresenta il suo marchio di fabbrica, ma acconsente a cambiare se gli viene chiesto. È molto facile per i suoi colleghi lavorare con lui. È socievole, alla mano, premuroso, generoso, bonario e affidabile.[/quote]

 

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore Vladimir Cosma (Il tempo delle mele, La capra, Due fuggitivi e mezzo, Asterix e la pozione magica).

TRACK LISTINGS:

1 Un profil pour deux
2 La moto ivre
3 Le vieux Grigou
4 Dans l’ombre
5 Ma chère Christine (Vocal)
6 Super 8
7 Vieni qui
8 Le rendez-vous rêvé
9 La valse de Pierrot
10 Une cigarette pour deux
11 Pierre mène l’enquête
12 Techno-tango sur Seine
13 Flora 63
14 Alex et Flora
15 Le jouet (Générique)
16 Les jouets du président
17 Je suis timide… mais je me soigne
18 Thème d’Agnès
19 La moutarde me monte au nez (Générique)
20 Les apaches en folie, pt. 1
21 La course à l’échalote
22 S.E.N.X.
23 Chou-fleur

 


[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]