Venezia 2020: Pierfrancesco Favino miglior attore per “Padrenostro”

A Pierfrancesco Favino la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 77ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica.

Un anno di grandi soddisfazioni per il lanciatissimo e talentuoso Pierfrancesco Favino che si è aggiudicato la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 77ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica, come protagonista del dramma Padrenostro di Claudio Noce.

[quote layout=”big”]Mi avete fatto la più bella sorpresa della mia vita. Come ha detto una persona speciale che ha lavorato a questo film, quando si gira un film è come se nascesse una stella e noi viviamo su quella stella per mesi e la sua luce si propaga nello spazio e sugli schermi. Dedico questo premio ai milioni di schermi che si accenderanno, alla luce che si propagherà, al brillare degli occhi nel buio.[/quote]

 

Favino ha conquistato la giuria del festival con il ruolo del vicequestore Alfonso Noce, padre del regista del film, che il 14 dicembre del 1976 subì un attentato per mano dell’organizzazione terroristica Nuclei Armati Proletari, in cui persero la vita il poliziotto Prisco Palumbo e il terrorista Martino Zichittella.

Favino aggiunge la Coppa Volpi per “Padrenostro” al suo ricco carnet di riconoscimenti ricevuti quest’anno che includono  anche un David di Donatello e due Nastri d’argenti al migliore attore protagonista ricevuti per i ruoli di Tommaso Buscetta ne Il traditore e Bettino Craxi in Hammamet.

A seguire la trama ufficiale di “Padrenostro” che arriva nei cinema il 26 settembre.

 

Roma, 1976. Valerio (Mattia Garaci) ha dieci anni e una fervida immaginazione. La sua vita di bambino viene sconvolta quando, insieme alla madre (Barbara Ronchi), assiste all’attentato ai danni di suo padre Alfonso (Pierfrancesco Favino) da parte di un commando di terroristi. Da quel momento, la paura e il senso di vulnerabilità segnano drammaticamente i sentimenti di tutta la famiglia. Ma è proprio in quei giorni difficili che Valerio conosce Christian (Francesco Gheghi), un ragazzino poco più grande di lui. Solitario, ribelle e sfrontato, sembra arrivato dal nulla. Quell’incontro, in un’estate carica di scoperte, cambierà per sempre le loro vite.

 

Durante la cerimonia di premiazione Favino ha voluto condividere il premio con tutto il cast del film che include Barbara Ronchi, Mattia Garaci, Francesco Gheghi, Anna Maria De Luca, Mario Pupella, Lea Favino, Eleonora De Luca, Antonio Gerardi e Francesco Colella.

 

Fonte: Repubblica

 

 

Ultime notizie su Venezia

Tutto su Venezia →