• Film

Stasera in tv: “Papillon” su Rai 3

Rai Tre stasera propone “Papillon”, film drammatico del 2017 diretto da Michael Noer e interpretato da Charlie Hunnam, Rami Malek, Luka Peroš, Yorick van Wageningen, Roland Møller e Eve Hewson.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Charlie Hunnam: Henri “Papillon” Charrière
Rami Malek: Louis Dega
Luka Peroš: Santini
Yorick van Wageningen: Barrot
Roland Møller: Celier
Eve Hewson: Nenette
Michael Socha: Julot
Christopher Fairbank: Jean Castili
Brian Vernel: Guittou
Nikola Kent: Brioulet
Ian Beattie: Toussaint
Joel Basman: Maturette
Joe David Walters: Isp. Jones
Dragan Micanovic: Dott. Guibert
Demetri Goritsas: Jean-Pierre Castelnau
Tommy Flanagan: Masked Breton

Doppiatori italiani

Giorgio Borghetti: Henri “Papillon” Charrière
Marco Vivio: Louis Dega
Stefano Mondini: Santini
Mario Cordova: Barrot
Carlo Valli: Celier
Francesca Manicone: Nenette
David Chevalier: Julot
Gerolamo Alchieri: Jean Castili
Davide Perino: Maturette
Roberto Chevalier: Jean-Pierre Castelnau

 

Trama e recensione

 

Basato sull’autobiografico bestseller internazionale, Papillon è un inno alla vita e alla libertà, una celebrazione del potere salvifico dell’amicizia, un’avventura unica e travolgente. Il film segue l’epica storia di Henri “Papillon” Charrière (Charlie Hunnam), uno scassinatore della malavita parigina che viene incastrato per omicidio e condannato a scontare la pena nella famigerata colonia penale sull’Isola del Diavolo. Determinato a riconquistare la libertà, Papillon crea un’improbabile alleanza con un altro condannato, l’eccentrico contraffattore Louis Dega (Rami Malek), che in cambio di protezione, accetta di finanziare la fuga di Papillon, creando con questo un indistruttibile legame di amicizia.

 

 

Curiosità

  • Il film è un remake dell’omonimo film diretto da Franklin Schaffner nel 1973, con Steve McQueen nei panni di Henri Charrière (“Papillon”) e Dustin Hoffman nei panni di Louis Dega, film a sua volta basato sui romanzi autobiografici “Papillon” e il sequel “Banco” di Henri Charrière sulla sua prigionia e le ripetute fughe dalla famigerata colonia penale dell’Isola del Diavolo.
  • Charlie Hunnam ha perso 18 chili nel filmare le sequenze che raffigurano l’isolamento di Papillon.
  • Il film è stato girato in diverse località in Europa, tra cui Montenegro, Malta e, significativamente, a Belgrado, in Serbia.
  • Papillon significa “farfalla” ed era il soprannome di Henri Charrière a causa del tatuaggio a farfalla che aveva sul petto.
  • Quando le guardie urlano i nomi mentre i prigionieri scendono dalla barca, una di loro urla Hoffman, un ovvio riferimento a Dustin Hoffman, che interpretava Louis Dega nella versione originale del 1973
  • Secondo l’attore Yorick van Wageningen (Barrot), le riprese delle scene della prigione in Montenegro sono state costantemente interrotte dal maltempo, che ha trasformato l’intero set in un gigantesco bagno di fango. Inizialmente avrebbe dovuto lavorare al progetto solo per poche settimane, ma i ritardi lo hanno costretto a rimanere per due mesi.
  • Tommy Flanagan e Charlie Hunnam hanno recitato insieme anche nella serie tv Sons of Anarchy.
  • Il film ha incassato nel mondo circa 10 milioni di dollari (budget non pervenuto).

Il romanzo originale

 

Il romanzo autobiografico originale “Papillon” è stato pubblicato per la prima volta in Francia nel 1969 da Henri Charriere. Il libro racconta la sua straziante esperienza di condannato e incarcerato per un omicidio non commesso nella Guyana francese per un periodo di 14 anni tra il 1931 e il 1945. Charriere, soprannominato Papillon, parola francese per “farfalla” ritratta in un tatuaggio che portava sul petto, ha sempre sostenuto che la storia che ha raccontato nel libro era vera, ma ci sono alcuni che hanno affermato il contrario.

Charriere ha sostenuto fino alla sua morte avvenuta nel 1973, lo stesso anno in cui è stato rilasciato il film originale Papillon, che la storia che aveva scritto nel suo libro era totalmente vera, ma l’autenticità della storia è stata contestata da un giornalista francese di nome Gerard de Villiers nel suo libro “Papillon épinglé”, in cui si sosteneva che solo il 10% dell’incredibile storia di Charriere descritta nel libro era effettivamente vera. Villiers ha affermato che c’erano molte somiglianze tra il libro di Charriere e un libro del 1938 chiamato “Dry Ghillotine” di Rene Belbenoit, che racconta la sua incarcerazione e la fuga da una colonia penale francese nella Guyana francese. L’editore di “Papillon” Robert Laffont ha ammesso in un’intervista prima della sua morte che Charriere aveva presentato “Papillon” come un romanzo, ma che aveva suggerito la pubblicazione come un romanzo autobiografico.

 

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore britannico David Buckley (The Town, Gone, Jason Bourne, Attacco al potere 3, Il giorno sbagliato).

TRACK LISTINGS:

1. Papillon
2. Tabac d’Espagne
3. Céphale
4. Cuivré de la Bistorte
5. Petit Nacre
6. Myrtil8
7. Bande noire
8. Citron
9. Thécla du Chêne
10. Tircis
11. Azuré des anthyllides
12. ‘Revez, mes anges’

 


[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]