• Film

Paradise – Una Nuova Vita: trailer del film di Davide Del Degan (Al cinema dall’8 ottobre)

Eroi silenziosi che hanno dovuto lasciarsi tutto alle spalle. Sono i testimoni di giustizia, persone comuni che per denunciare la malavita sono costretti a scappare e vivere sotto copertura.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Fandango ha reso disponibile un trailer ufficiale di Paradise – Una nuova vita, primo film di finzione del regista triestino Davide Del Degan, scritto da Andrea Magnani, il regista di “Easy”, e interpretato da Vincenzo Nemolato, Giovanni Calcagno e Katarina Čas. Il film debutterà il 30 settembre nelle sale del Veneto e Friuli Venezia Giulia, e dall’8 ottobre sarà disponibile nel resto d’Italia.

“Paradise – Una nuova vita” racconta attraverso una storia sospesa tra le tinte scure di un thriller e la commedia paradossale dei testimoni di giustizia, eroi silenziosi, senza nome, o almeno senza il loro vero nome, perché hanno dovuto lasciarsi tutto alle spalle; persone comuni che per denunciare la malavita sono costretti a scappare e vivere sotto copertura.

[quote layout=”big” cite=”Davide Del Degan – Regista]Tutti conoscono bene i collaboratori di giustizia, che comunque hanno a che fare con il mondo della malavita, mentre si conosce molto meno la storia dei testimoni di giustizia. Sono normali cittadini che hanno una forza morale e dei valori civici talmente forti da riuscire a fare una scelta che stravolgerà per sempre il loro percorso. Per rendere esplicito il cambio di vita radicale abbiamo scelto il salto geografico: dalla Sicilia a Sauris, dove il protagonista conoscerà una realtà completamente nuova per lui.[/quote]

 

La trama ufficiale:

Calogero è un uomo ordinario che ha fatto una scelta straordinaria. Siciliano, venditore di granite, un giorno assiste ad un omicidio di mafia e decide di fare qualcosa che non tutti avrebbero il coraggio di fare: testimoniare. Ed è così che Calogero viene impacchettato e spedito, sotto il programma protezione testimoni, nel posto più lontano dalla Sicilia: tra le montagne del Friuli, a Sauris, un villaggio di gente ospitale, ma che lui fa fatica a capire. Calato in una realtà completamente diversa così distante da tutto ciò che ama, tra le nevi e nessuno a cui vendere granite, Calogero si ritrova solo, perso, spaesato. Ancora alle prese con il rammarico per aver perso il contatto con la sua famiglia, che si è rifiutata di seguirlo, e con la sua unica figlia, che non ha neanche fatto in tempo a veder nascere, un arrivo in paese crea altro scompiglio nella sua nuova vita. Il killer contro cui lui ha testimoniato è diventato a sua volta un collaboratore di giustizia e, per un errore amministrativo tipicamente italiano, è stato spedito nella stessa località, con lo stesso falso nome. Il nostro Calogero è convinto che sia lì per ammazzarlo, e non sa che il killer, contrariamente a lui, vive questa cesura col proprio passato come un’opportunità che la vita gli ha voluto regalare.

Il cast è completato da Selene Caramazza, Andrea Pennacchi, Claudio Castrogiovanni, Domenico Centamore, Lorenzo Acquaviva e Claudio Vasile Cozzo.

 

NOTE DI REGIA

 

Calogero non ha mai voluto essere un eroe, e suo malgrado si ritrova ad affrontare una scelta troppo grande e le relative conseguenze. Solo e nel posto sbagliato si sente abbandonato dalla famiglia e minacciato dal sicario che ha denunciato, che al contrario scappa da una vita che non avrebbe voluto. Paradossalmente per il Killer, Calogero è un liberatore. La sua testimonianza era l’occasione che aspettava per poter abbracciare un nuovo se stesso. Così paurosamente vicini, i due cominciano a conoscersi e a capire che per loro una nuova vita è possibile. Calogero da vittima disorientata dalla situazione prenderà via via coraggio fino a diventare padrone del proprio destino, vestendo per il Killer anche i panni dell’amico fidato che ne ascolta confidenze e debolezze. Ci spiazzerà aprendosi perfino alle possibilità di un amore diverso. Lo stile è volutamente tragicomico, e attinge dalla lezione del cinema di genere e d’autore, dove la scuola di partenza è la commedia all’italiana, che utilizza una fisicità e un umorismo talvolta grotteschi per dare risalto alla tragica vita dei personaggi. L’intento è quello di concentrare lo sguardo sui protagonisti, di liberarli da ideologie e missioni sociali per fare emergere tutti i contrasti che li contraddistinguono. I silenzi della montagna e del manto nevoso, gli spifferi del vento sui pini, gli scricchiolii della foresta e i versi degli animali che la abitano saranno le atmosfere che accompagneranno Calogero e il Killer nella loro nuova vita. [Davide Del Degan]

“Paradise – Una Nuova Vita” è una coproduzione Italia-Slovenia prodotto da Pilgrim Film, Atalante Film, Rai Cinema, con il contributo del MiBAC, con il sostegno di Slovenian Film Center, FS Viba Film, Regione Lazio, Friuli Venezia Giulia Film Commission.

 

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann