Dal 28 marzo al cinema: L’amore secondo Dan, Un bacio romantico, Il cacciatore di aquiloni, Ci sta un francese, un inglese e un napoletano, Mars – Dove nascono i sogni, MissTake, Nessuna qualita agli eroi, Per uno solo dei miei due occhi, Tutta la vita da

Neanche questo fine settimana mancheranno i film: infatti le nostre sale vedranno l’uscita di ben dieci film da oggi. Noi abbiamo visto e recensito per voi Un bacio romantico, che arriva a quasi un anno di distanza da quando aprì Cannes 60, Nessuna qualità agli eroi, visto a Venezia 64, la commedia dark italiana MissTake,

Weekend in sala Neanche questo fine settimana mancheranno i film: infatti le nostre sale vedranno l’uscita di ben dieci film da oggi. Noi abbiamo visto e recensito per voi Un bacio romantico, che arriva a quasi un anno di distanza da quando aprì Cannes 60, Nessuna qualità agli eroi, visto a Venezia 64, la commedia dark italiana MissTake, e Tutta la vita davanti, il nuovo atteso film di Virzì.
Ma non è certo finita qui: andiamo a vedere assieme tutti i titoli in uscita.

L’amore secondo Dan: Dan Burns è un padre single con tre figli. La sua vita scorre abbastanza piatta finché incontra Marie in una libreria. I due si piacciono ma… lei è fidanzata. Con Mitch, il fratello di Dan. Il nuovo lavoro di Peter Hedges, una commedia con Steve Carell e Juliette Binoche.

Un bacio romantico: Elizabeth è da poco uscita da un’esperienza amorosa che l’ha segnata; decide così di iniziare a viaggiare. Prima siamo a New York, dove si confida con Jeremy, bellissimo proprietario di un locale che sforna deliziose torte ai mirtilli accompagnate da gelato. Poi siamo a Memphis e in Nevada, e in ogni località la ragazza incontrerà persone e farà esperienze che le faranno capire qualcosa in più di lei… Arriva in sala l’ultimo atteso film di Wong Kar-wai, il suo primo film in lingua inglese. Ha aperto l’ultimo festival di Cannes ed è stato presentato da noi in anteprima a Torino 25. Con Norah Jones, Jude Law, Natalie Portman, Rachel Weisz e David Strathairn. Qui la nostra recensione.

Il cacciatore di aquiloni: Amir, figlio di uno degli uomini pashtun più influenti di Kabul, e Hassan, il suo piccolo servitore azara, sono inseparabili ed entrambi appassionati di aquiloni. Ma un brutto giorno Amir assiste di nascosto allo stupro di Hassan da parte di un gruppo di teppisti. Il bambino è costretto a fuggire negli Stati Uniti con il padre Baba, ma il senso si colpa per non aver aiutato il suo piccolo amico non lo abbandonerà più. Negli Stati Uniti cresce, si diploma, si innamora, si sposa e pubblica il suo primo romanzo. Finché un giorno suona il telefono… Dall’acclamato best-seller di Khaled Hosseini, arriva in sala dopo vari ritardi uno dei casi cinematografici dell’anno. Diretto da Marc Forster; con Khalid Abdalla, Atossa Leoni, Shaun Toub e Zekeria Ebrahimi.

Ci sta un francese, un inglese e un napoletano: siamo in un campo di prima accoglienza per i profughi e durante una missione di pace; Salvatore, un soldato napoletano, viene scelto per un’importante missione di salvataggio. Majena, una donna locale, è infatti in pericolo. Majena è rimasta incinta di un soldato che poi è sparito e rischia la morte perché sta per avere un bambino pur non essendo sposata. Così Salvatore dovrebbe sposarla per salvarla. Ma un giorno arriva al campo la sua vera fidanzata… Seconda commedia diretta da Eduardo Tartaglia; con Biagio Izzo, Mario Porfito, Veronica Mazza e lo stesso Eduardo Tartaglia.

Mars – Dove nascono i sogni: Mars è un piccolo paese sperduto nella Russia. Il suo nome è un omaggio al Marx e qui, a Mars, approda per sbaglio il pugile Boris. Tutti i destini degli abitanti di Mars si intrecceranno con la vita di Boris ed ognuno, in 24 ore, cambierà la propria esistenza. Commedia russa del 2004 diretta da Anna Melikian; con Gosha Kutsenko, Nana Kiknadze e Artur Smolyaninov.

MissTake: un conte invita alcuni personaggi a cena nella sua bellissima villa. Ci sono diversi tipi: nobili decaduti, volgari arricchiti, gay di sangue blu, servitù alienata, guardie del corpo mitomani. Ma ad un certo punto della serata uno degli ospiti muore… Commedia dark indipendente diretta da Filippo Cipriano; con Anna Valle, Remo Girone e Victoria Zinny. Qui la nostra recensione.

Nessuna qualita agli eroi: Bruno Ledeux è un quarantenne assicuratore che scopre di essere sterile; Luca Neri è figlio di Giorgio, banchiere con cui Bruno ha un grande debito. Bruno in più non riesce a dire ad Anne, la moglie, del suo problema fisico. Un giorno Bruno conosce Luca, che lo sta pedinando da un po’ e tenta il suicidio davanti a lui. A ciò si aggiunge l’omicidio di Giorgio Neri… Secondo film diretto da Paolo Franchi; con Elio Germano, Bruno Todeschini e Irène Jacob. A Venezia, dove il film era in concorso, ha fatto scalpore la scena di Germano con il pene eretto ben visibile. Qui la nostra recensione.

Per uno solo dei miei due occhi: il documentario descrive la crisi tra Israele e Palestina, attraverso gli occhi dei Palestinesi costretti a subire ogni giorno controlli e ispezioni dell’esercito israeliano. Le riprese ci mostrano quello che succede: contadini che non possono coltivare i campi, studenti che vengono bloccati per ore a causa delle perquisizioni, anziani che non possono rientrare a casa. Una popolazione stanca così come erano gli ebrei oppressi dai Romani. Ma nonostante tutto c’è ancora qualcuno che crede nel dialogo per portare la pace. Co-produzione tra Israele e Francia; diretto da Avi Mograbi. Esce da noi con quattro anni di ritardo.

Tutta la vita davanti: Marta è neolaureata con lode in filosofia ed è in cerca di lavoro. Un giorno viene chiamata in un call-center ed accetta. L’ambiente è giovanile ma il lavoro è quello che è. Sarà così per tutta la sua vita? Paolo Virzì, dopo il flop commerciale di N – Io e Napoleone, torna alla commedia attuale. Con Sabrina Ferilli, Isabella Ragonese, Elio Germano, Massimo Ghini, Valerio Mastandrea, Micaela Ramazzotti, Claudio Fragasso ed Elena Arvigo. Qui la nostra recensione.

Walk hard: The Dewey Cox story: dopo un passato non proprio ordinario, Dewey Cox diventa una leggenda del rock. Diventa così famoso, conosce un sacco di cantanti famosi, diventa un mito. Ma iniziano anche l’uso di droga e altri problemi… Terzo film diretto da Jake Kasdan, una commedia musicale scritta dal comico Judd Apatow molto particolare. Con John C. Reilly, Jenna Fischer e Raymond J. Barry.